sabato 15 ottobre 2011

Il fuoco attende.



Affiorano le forme nell'ombra autunnale padrona di sé/
racchiusi dormono gli incubi ancora vivi ma per poco/
il fuoco attende/


come può la terra tenerti legata a deboli promesse?
Non ci sarà dato qualcosa d'invidiabile come il segreto della luna/
il fuoco attende/


che il riflesso delle emozioni risplenda sulla nuova rugiada/
che le nostalgie ti siano amiche senza aver sospetti/
il fuoco attende/


del ricordo chiuso nel cuore e della paura di ricevere per dare
affetto e amore/ci siamo persi come bimbi nell'inganno/
il fuoco attende/


non guarderò oltre il vento non guarderò la luce del faro non guarderò la tua anima/
il fuoco attende/


le porte si aprono e si chiudono sulla scia bianca di nebulosi e stanchi pensieri/uccidendo i sogni/
il fuoco attende/


foglie che volteggiano e cadono a terra in una celebrazione degli
elementi naturali scrivono il tuo nome che la pioggia cancella/
il fuoco attende/


accosto le mie labbra all'oblio per dire no grazie e appaiono 
dinanzi a me i tuoi occhi che incontrano i miei/
il fuoco attende/


si scoprono eterni i lamenti si scoprono vincenti i perdenti si scoprono a non aver identità i corpi/
il fuoco attende/


è ora di andare
e tutto brucia. 

68 commenti:

  1. Bellissima frase: "che il riflesso delle emozioni risplenda sulla nuova rugiada"
    con queste parole ti saluto e li porto nei miei sogni
    Un abbraccio e dolce notte

    RispondiElimina
  2. Ciao Simo,grazie cara,serena notte.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  3. una sequenza di immagini veramente belle e poetiche,quella scia bianca di stanchi pensieri,non deve però uccidere i sogni,buonissima domenica

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Ciao Graziella,grazie delle tue parole,molto gentile.
    Ti auguro una serena domenica.

    RispondiElimina
  6. Come sempre un testo affascinante, esoterico e qui sottilmente doloroso.
    E sai ogni volta che vengo qui sono piena di aspettative che non vengono mai deluse. E quella bellissima immagine di chi è?

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ciao Ambra,grazie del complimento,l'immagine che apre il blog è un opera di George Grie artista russo,direi un altro genio del surrealismo.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  9. E' un fuoco autunnale che brucia,sembra distrugga tutto,io lo interpreto come la fine di un percorso ma l'inizio di uno nuovo..proprio la fenice risorse dalle sue ceneri più forte di prima. Un abbraccio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  10. ACHAB CIAO.
    ....le porte si aprono e si chiudono , esattamente come dici tu!( e meno male che non rimangono per sempre chiuse) sulla scia bianca di nebulosi e stanchi pensieri...

    Il tuo posto , quello che pensi mi fa venire in mente che a volte ci possono essere degli ostacoli nella vita che non ci fanno vedere la luce in fondo al tunnel. Ma sono certa che si tratta di ostacoli che noi stessi ci creiamo per che non siamo in grado di vedere quella verità che è talmente forte che ci fa male e non ci fanno vedere la luce . O siamo noi che non siamo pronti per vederla , e il riparo può anche essere costituito da una forma di negazione, da dire a noi stessi e poi agli altri...che va tutto bene. Questa è una falsa forma di riparo. Ma poi giunge l'ora che quella forma fittizia si è rivela in tutta la sua fragilità e poi ci sarà quella luce in fondo al tunnel che sarà visibile ai nostri occhi ...anche se molta fioca.Caro amico Achab nella vita ci saranno sempre perdenti e vincenti. Ma tu in ogni circostanza alla fine ne uscirai sempre vincente .
    CIAO E BUONA DOMENICA LINA

    RispondiElimina
  11. una poesia piena di immagini, che emergono dall'impetuosità del fuoco... forse non tutto è perduto, forse solo un pezzo è perduto, arso e bruciato completamente rimanendo cenere...
    la tua grande capacità di andare in profondità e di esprimere le tue sensazioni e le tue emozioni ti aiuterà a ricostruirti pian piano...
    il dolore è a volte un passaggio necessario, bisogna avere il coraggio di attraversarlo, senza paura di scottarsi... fosse facile...
    un abbraccio per te

    RispondiElimina
  12. Ciao Ela,si certo la tua interpretazione è giusta,un nuovo percorso.
    Grazie cara,e bentornata.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  13. Ciao Lina,si è come dici tu,gli ostacoli ci sono ma sono ostacoli creati da noi,capita anche questo,il tuo commento è molto in linea con il mio pensiero,come sempre sei molto attenta alla lettura,grazie infinite delle tue parole,ti ammiro.
    Buona domenica cara Amica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  14. Ciao Onda,mah forse non tutto è perduto dici tu,grazie per l'augurio,ma per ricostruire bisogna essere in due,vero il dolore serve molte volte basta che non diventi abitudine,bisogna sempre affrontarlo il dolore,altrimenti vince lui e se ti bruci la prossima volta vedrai che non ti bruci più.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  15. No, Massimo...non ci sarà mai dato qualcosa d'invidiabile come il segreto della Luna perchè quando il fuoco attende lui è già sotto la cenere che aspetta per poi sprigionar in atto le sue libere fiamme.
    E del suo segreto la Luna ne farà per sempre mistero rendendo eterno quel suo carisma che non brucia ma riflette solo la luce d'una stella che arde!
    Un bacio bollente, nooooo un bacio fesco di sapore di castagne!
    Elisena

    RispondiElimina
  16. Trascrivo la frase finale della tua risposta a Onda:
    ......bisogna sempre affrontarlo il dolore,altrimenti vince lui e se ti bruci la prossima volta vedrai che non ti bruci più.

    Bisogna affrontarlo il dolore,e questo è verità, ma non sono così sicura che dopo non ci si ribruci più.
    Io non sono una che tende ad edulcorare i ricordi, piuttosto, il contrario, ricordo tutto, il bello ma, anche e, soprattutto il brutto, così come sono anche convinta che l'esperienza del dolore non ci metta al riparo da altro dolore.
    Anche sul discorso che SEMPRE si sbagli in due non sono d'accordo, ovvio, st'affermazione è mia e nasce da mie vicende personali, non ha carattere universale e non entra nel merito di null'altro ma, credimi, non sempre è così.

    come può la terra tenerti legata a deboli promesse?
    Non ci sarà dato qualcosa d'invidiabile come il segreto della luna

    Io ho trovato questo passo, e ce ne sono molti d'avvincenti in questa tua lirica, di una verità struggente. Una domanda che racchiude tutti gli interrogativi esistenziali per i quali noi ci arrabbattiamo, disperiamo, lottiamo, torniamo a sperare e, di nuovo torniamo a disperare.
    Sono le cose minime, quelle terrene, quelle apparentemente più facili da raggiungere le più difficili, invece da conquistare.
    La luna è solo un rifugio fantastico che, forse, non racchiude nessun segreto.

    Buona domenica, principe achab, che Amleto, coi suoi fantasmi, di certo avrebbe amato questo tuo post.
    Marilena

    RispondiElimina
  17. Ciao Elisena,grazie cara delle tue parole,mi piace la tua interpretazione del testo.
    Ti auguro una serena domenica.
    Vada per il bacio bollente ok prendo anche l'altro.
    Tanti baciotti d'autunno.

    RispondiElimina
  18. Ciao Marilena,devo dire che non sono convinto neppure io che non ci si bruci più,anzi ci si ostina a crederlo ma alla fine......
    Sul discorso del sbagliare in due alle volte è una copertura dirlo o una via di fuga ma in questo caso bisogna vivere dentro il discorso personale per capire bene,magari posso dire che io ho sbagliato di più ma anche dall'altra parte gli sbagli ci sono stati,come quando nel mondo reale ti trovi a parlare con una persona che alla fine cambia discorso o non risponde o dice che tu sei una persona sospettosa,cosa pensi?
    Chi si nasconde in un certo modo ha poco da dare.
    Il testo per come lo sento io ha una sensazione dolente e di sconfitta ma anche di rinascita alla fine,grazie per il tuo bellissimo commento.
    Buona domenica.
    Un abbraccio con affetto.

    RispondiElimina
  19. Purtroppo non si conoscono mai abbastanza le persone... riponi in loro fiducia... ti fidi ciecamente... ed ecco che improvvisamente quando rimani deluso... ti senti tradito... usato... incompreso... ti rendi conto della persona che hai a fianco... ma in realtà se brucia è perché ci tieni... altrimenti proveresti indifferenza!!!
    Cmq sia le tue esternazioni sono sempre ultrabellissime degne d’esser lette tutte d’un fiato...
    Ciao capitano Achab un abbraccio per augurarti una lieta domenica... bacino!!!

    RispondiElimina
  20. Ciao Paola,diciamo che gli sbagli sono stati fatti anche da me,anzi,più da me che da lei,come ho detto voglio molto bene a questa Amica e su questo non ho dubbi,come sono sicuro dell'affetto che lei ha per me,ma alle volte capita che tutto vada in rovina per inutili incomprensioni,eheheheh quello che brucia è solo il fuoco a me non brucia nulla.
    Grazie della visita.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  21. Buona domenica Achab, grazie per l'idea ^_*
    Un' abbraccio Anna

    RispondiElimina
  22. Achab, leggere i tuoi versi è un vero piacere, ogni volta ne traggo una verità.
    A presto
    Felice settimana

    RispondiElimina
  23. Caro Achab, il fuoco è elemento ricorrente in questi tuoi versi.
    E, come afferma Fel, è elemento purificatore.
    Belle descrizioni, complimenti.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  24. Prendo ancora un po di tempo sulla tua poesia, piena di sensi e travolgente, come sempre, Achab.
    L'immagine e eloquente...il tetto che limita l'innalzarsi del sogno rappresentato dalla mongolfiera..."come puo la terra tenerti legata a debole promesse?", "nebulosi e stanchi pensieri, uccidendo i sogni"
    Meraviglioso, coinvolgente. Un bacio.

    RispondiElimina
  25. Ciao Anna,è stato un piacere dare un idea così a una persona adorabile come sei tu.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  26. Ciao Zicin,grazie cara delle tue parole,troppo gentile.
    Ti auguro una serena serata.

    RispondiElimina
  27. Ciao Gianna,grazie cara Amica.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  28. Ciao Soledoro,grazie delle tue parole,ops forse mi sono perso o ci siamo persi,non vedo più la mongolfiera,aspetta che guardo il testo,sisi è volata via,penso di capire cara cosa volevi dire,grazie come sempre della tua presenza.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  29. Beh, vuol dire che ha buccato il tetto.
    Sei gentile, come sempre, adorabile.
    Qualcuno diceva che diamo noi il senso delle parole...aldila delle apparenze, forse possiamo fare lo stesso con le immagini...
    Tanti baci.

    RispondiElimina
  30. Certo cara,direi che una mongolfiera ci sta proprio bene in questo testo,anzi,sentivo il bisogno della mongolfiera,hai ragione ora la vedo pure io,è bella e piena di sogni.
    Un abbraccio serale.

    RispondiElimina
  31. Ciao Achab, questa tua poesia mi pare che sia un bel messagiod'addio che non ti fa male o eppure... É facile lasciarla o neppure? (É possibile che non mi esprimo bene in italiano).
    Un caro saluto e baci

    RispondiElimina
  32. Come ti capisco caro Massimo...se leggi il mio ultimo post te ne accorgerai...www.respirovita.blogspot.com
    La delusione che sopravviene in seguito ad una forte ed intensa condivisione è devastante. Io trovo sfogo e rifugio nel pianto e trasformo il brutto che tenta di attecchire in me in qualcosa di buono. Non si dimentica nulla del bello che c'è stato lasciando il posto al rammarico...sono momenti..pezzi di vita che servono a farci maturare e capire il mondo intorno a noi e se di questo mondo vogliamo farne parte o crearne uno migliore.
    Grazie per questo post e per la poesia intensa e condivisibile...

    Costy

    RispondiElimina
  33. Ciao Caterina,il testo ha un significato molto particolare e in un certo modo può voler significare un addio anche se a questa persona voglio molto bene.
    Ho capito cara,grazie.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  34. Ciao Costy,grazie poi vengo a leggere,è così alle volte si rimane un pochino delusi ma le cose belle sono state molte,ma può capitare che alla fine tutto si spenga,chi delude alla fine rimane deluso è normale che sia così,bello il tuo commento,grazie.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  35. .....bisogna sempre affrontarlo il dolore,altrimenti vince lui e se ti bruci la prossima volta vedrai che non ti bruci più...
    Magari potesse essere così!
    Il dolore brucia ogni volta con la stessa intensità della prima.
    La tua lirica è dolorosamente bella, sofferta, vissuta. Arriva nei meandri più reconditi dell'anima, facendola sussultare.

    RispondiElimina
  36. Che bello andare a scoprire i "segreti della luna"!

    RispondiElimina
  37. Non chiuderò la porta ai miei sogni...ma ho imparato che molte volte occorre spalancare anche le finestre!
    Un abbraccio e sereno giorno

    RispondiElimina
  38. ciao Achab,
    bella Poesia , bravo...
    già, tutto brucia in questo mondo disperato, si salvi chi può amico blogger, riguardati, un saluto

    RispondiElimina
  39. Capitanooooooooo buongiorno!!!
    Grazieeeeeeee per gli auguri sei di una gentilezza squisita... è vero oggi piove sigh!!!
    Ma sai che ti dico???
    Che ufficilmente festeggio sabato e spero ancora in una giornata di sole... hehehehehe
    Un bacione grosso per una felice giornata!!!

    RispondiElimina
  40. Ciao Achab,
    ma che profondi pensieri questi tuoi per un addio...
    "le porte si aprono e si chiudono sulla scia stanca di bianchi, nebulosi pensieri uccidendo i sogni" ma quanto sei bravo amico carissimo!!!
    I sogni però non devono morire mai e devono accompagnarci sempre anche nei momenti degli addii...per potere guardare il fuoco da lontano, si quel fuoco che puo' attendere...rimanendo là, lontano da noi....Lascialo bruciare...
    Bacio
    Bruna

    RispondiElimina
  41. Ciao Sara,è giusto il dolore è sempre dolore,puoi fare più attenzione ma alla fine ti bruci sempre,grazie cara delle tue parole.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  42. Ciao Costantino,sisi è bello.

    RispondiElimina
  43. Ciao Simo,bello il tuo pensiero,si alle volte è giusto crederci.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  44. Ciao Massimo,tutto brucia e tutto torna cenere per rinascere,grazie amico.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  45. Ciao cara Paola,ancora tanti auguri,si piove anche da me.
    Buona serata.
    Un mondo luminoso di baci.

    RispondiElimina
  46. Ciao Diana Bruna,i sogni non devono mai morire è vero,le tue parole sono giuste,il tuo è un commento poetico ma anche molto toccante a parer mio.
    Grazie cara.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  47. Ciao Achab,
    versi intensi che conducono ad un vero incendio... grande bravura e immagini che appaiono davvero. Ti seguo sempre con l'anima incantata...un abbraccio

    RispondiElimina
  48. CIAO ACHAB.
    ....pensieri/uccidendo i sogni/? Io penso che se un sogno tu si credi veramente è difficile che si distrugge. Puoi inventarti mille cose per andare avanti, per non pensarci, ma poi arriva sempre un punto in cui è necessario per te farlo vivere , senza mai distruggerlo del tutto. allora Achab fai soltanto finta di non vederlo, forse col tempo lo dimentichi un po' o sarà meglio che altri sogni facciano parte della tua vita ma se era qualcosa che ti teneva vivo e tu ci credevi con tutta l'anima... almeno in parte vedrai resterà per sempre nel tuo cuore .
    BUONA NOTTE UN ABBRACCIO LINA

    RispondiElimina
  49. il respiro è stanco, l'anima è stanca, fatica a percorrere quel sentiero...solitaria, vaga alla ricerca...ma nulla ucciderà i sogni...questo non è permesso...

    dolce risveglio Massimo...

    RispondiElimina
  50. si scoprono eterni i lamenti si scoprono vincenti i perdenti si scoprono a non aver identità i corpi/
    Ma non solo questa immagine che riporto è superba, trovo in questo tuo scritto mille immagini e un ritmo coinvolgente.
    Poi tutto dipende dalla nostra mente e non ci è dato sapere la fine di ogni cosa...ma la bellezza della bita e delle relazioni è anche l'impermanenza...
    Un sorriso
    Gingi

    RispondiElimina
  51. Ciao Red,grazie cara delle tue parole,molto gentile.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  52. Ciao Angeloblu,belle parole,vero,nulla può uccidere i sogni,la mia frase fa riferimento ad una sensazione molto dolorosa.
    Ciao cara,ti auguro una serena serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  53. Ciao Lina,il tuo pensiero è giusto e io lo condivido,ma alle volte per non soffrire è giusto ucciderlo il sogno anche se io ci credo con tutte le mie forze e non intendo farlo morire.
    Grazie come sempre per le tue splendide parole.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  54. Ciao Gingi,grazie cara,si certo uno vede quello che vuol vedere nel testo,ma è giusto sempre crederci anche se il testo ha un significato dolente ma il fuoco purifica e serve a far pulizia per un nuovo percorso.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  55. CARO AMICO ACHAB.
    E vero! il dolore e sempre ...dolore .Certo che ci si stanca di soffrire per un amore.. per un 'amicizia ogni volta che si mette la parola " Fine" Anche non volendo lascia sempre un puntino nero, un piccolo cancro che non guarirà mai del tutto,resta sempre una feita nel cuore , ma non per questo si smette di soffrire per amore.Tutto quello che importa, è di non lasciarci venire sommersi dall'emotività, ma rimanere sempre lucidi e razionali , I miei sogni ogni tanto vengono spezzati e devo sempre ricominciare a sognare con un nuovo sogno...ma ancora oggi non smetto mai di sognare .
    CIAO A DOMANI LINA !

    RispondiElimina
  56. Meravigliosi versi, pieni di vita... e al di là della vita.
    Tutte strofe bellissime, piene di significati. E' l'anima che parla e si manifesta attraverso queste immagini surreali, in un certo senso.
    Mi ha colpito molto "del ricordo chiuso nel cuore e della paura di ricevere per dare
    affetto e amore/ci siamo persi come bimbi nell'inganno"
    Questo è un pezzo di cuore che sento anche mio.
    Ciao Massimo ... poeta che tocchi le corde dell'anima.
    Baci!

    RispondiElimina
  57. Ciao Lina,alle volte capita che tutto finisca,la vita è anche questa,rimane giusto il ricordo e l'affetto,mai smettere di sognare e di crederci sia nell'amicizia e nell'amore,io sono molto sereno,quando si spezzano i sogni lasciano delle piccole perle sul pavimento e queste perle servono per far vivere altri sogni,ma bisogna chiudere gli occhi e crederci,altrimenti non vale.
    Buona serata e serena notte cara amica.
    Un Abbraccio.

    RispondiElimina
  58. Ciao cara Miryam,grazie del complimento,la frase a cui fai riferimento per me ha grande significato e la sento veramente dentro come un vento di tempesta che tutto stravolge,alle volte può capitare che tutto intorno a noi vada in frantumi,rimane il ricordo che il vento........
    Buona serata Miryam,domani vengo da te,alle volte mi perdo.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  59. BUON GIORNO ACHAB
    Ti auguro un buon fine settimana .
    UN AFFETTUOSO ABBRACCIO LINA

    RispondiElimina
  60. Buon giorno Achab un'altro fine settimana sta per iniziare...ti auguro una giornata calda di emozioni

    RispondiElimina
  61. Ciao achab, sempre affascinanti e coinvolgentii Tuoi scritti.
    Sai una cosa? La frase il fuoco attende mi ha fatto sorridere. Sono iscritto alla società per la cremazione da tanto tempo, ma sono felicissimo di far attendere il fuoco. eh..eh.. Scusa, la divagazione fuori tema.
    Ti auguro un sereno weekend.

    RispondiElimina
  62. Ciao cara Amica Lina,grazie,ti auguro che il sole possa sempre splendere dentro il tuo cuore anche quando piove.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  63. Ciao Simo,grazie cara,ti auguro una serena serata e un buon fine settimana.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  64. Ciao Adamus,grazie amico,eheheheheh condivido la divagazione è meglio se il fuoco attende,molto giusto.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  65. Che bello questo tuo scritto...

    RispondiElimina
  66. Ciao Noir,grazie molto gentile.

    RispondiElimina
  67. Non conoscevo questo blog, mi riprometto di leggerlo con calma e di gustarmi il tuo scrivere, che trovo molto particolare denso e intenso.
    Ho visto che ti piacciono i gatti, l'animale che più amo.
    Un sorriso e buon week.

    RispondiElimina
  68. Grazie Noir sei la benvenuta,molto gentile,ho dato un occhiata veloce al tuo blog,quello che scrivi mi piace molto,complimenti,tornerò pure io da te.
    Buona giornata,un abbraccio.

    RispondiElimina