domenica 2 febbraio 2014

L'Anarchico.


Lacrime di sole timido tepore/
corda tesa di sangue e odio nel nulla 
delle loro convinzioni/rime capovolte
del marinaio muto occhi di sale
in ritardo sul tempo
col suo detonatore pronto pensava così
forte che la bomba diventò Dio
senza far domande del suo amore così
lungo nell'ipocrisia dei non ricordo/
in anticipo sullo stupore della gente
che non voleva cambiare il nutrimento
del loro dolore color graffi sui seni
seduti a barattare la libertà con l'apatia
al mercato della normalità.
Il marinaio muto occhi di sale
era pronto a morire senza ritornare al
ballo mascherato mentre Sally la scimmia 
maldestra raccontava storie per l'intera notte
una sola notte al San Francisco di Genova
biglietti ormai esauriti/
una valigia nera posata a terra 
e le mani occupate dal terrore e la sorpresa
del tremare per la paura senza pagare 
se non con la sua vita e quella di altri passanti
che nulla avevan chiesto se non di vivere/
la vita che bella invenzione ti giri e non 
la trovi più.
Il marinaio muto occhi di sale buttò via Dio 
col suo amore oltre la piazza/
un amore di fiori secchi e nudi fantasmi.
Ci  siamo girati a vedere la ferita del culo
della terra aprirsi e inghiottire ogni
sofferenza per ricominciare.

sabato 2 novembre 2013

Omaggio floreale.


muteemozioni.blogspot.com Sono anche qui.

venerdì 8 marzo 2013

Donna.


Magica creatura che incanti/
sensuale miracolo vestita di passione/
dipingi sensazioni con il sangue della nascita/
porti in dono la luce dell'universo tuo
come specchio che riflette il silenzio
nel vento e nella pioggia/
la tua presenza è il premio da nascondere
per i giorni veloci e freddi/
ti dilania il dolore ma il coraggio tuo
irrompe su tutto/
ogni donna è madre del sogno e della terra/
siamo in debito per la tua sublime essenza/
rompi le catene e i sensi leggeri
danzano tra corpi dipinti nella luce 
del mondo nell'azzurro mattino
mentre si aspetta sorella notte
che avanza lentamente e 
dolcemente c'innamora.

Auguri a tutte le donne.

lunedì 4 febbraio 2013

Incontro di anime.


Due anime disperate
possono unirsi e fare scintille/
la notte dipinge le certezze
e dilania i dubbi/
cuori agitati nella ricerca/
fragili come foglie che cadono
sulle panchine vuote e aspettano/
nel cielo ogni stella è un passo
per un cammino infinito.

Testo scritto durante un viaggio in treno
nel 2009 o 2010.

domenica 13 gennaio 2013

Dia de los muertos.


Germogli di onde libere vagano
tra mistici e uomini nudi che
aspettano una vacanza dalla vita/
lento il vento che non regala nulla
solo polvere di corallo a sporcare sorrisi 
e le bocche sono magre fessure
dove non entra luce/
piove il buio e rapida invade
la voce distorta che richiama tutti alla festa
della Santa morte.
(Venite siete tutti invitati/venite numerosi
portate chi volete anche chi amate).
Volti dipinti aprono la danza
l'ultima danza e poi il salto
per la festa del giorno della Santa morte. 

martedì 18 dicembre 2012

BUON NATALE.




Care amiche e cari amici vi auguro di passare un sereno e dolce Natale a voi e alle vostre famiglie,miaoo miaoooo miaoo aspettate mici adorati,miaoo miaooo,fermi miciotti belli,auguri anche per il nuovo anno 2013,miaooo,fermi ho detto,scusate ma i miei adorati miciotti sono già in festa,che sia un Natale con un pensiero anche per chi non è più qui,un Natale in amicizia e con tanto amore,volersi bene non costa fatica e il nostro cuore ci guadagna,
un Natale a chi è lontano ma vicino nei pensieri,miaoooo miaoooo,aspettate miciotti amorosi belli vi ho insegnato a scrivere ma dovete miaoooo emh essere educati miaooo miaooo ecco.
Va bene fate i vostri auguri avanti mici miei,miaooo auguri a tutti voi miaooo miaoooo miaooo miaooooo miaoooooooo auguri di buon Natale a tutti da noi miciotti miaaaoooooùùùùùùùù miaaaooooooùùùùùùù,bravi ottimo lavoro,miaooo si mangia miaooo ora?
Eheheheh golosoni che non siete altro,va bene tra pochi minuti vi preparo la cena,miaooooo che bello miaoooo,va bene ora fate silenzio miaooo ho detto silenzio.
Ancora auguri a voi,un abbraccio. 

domenica 9 dicembre 2012

Dammela.


Ti vedo passare sotto casa mia
ogni mattina,cammini e i tuoi passi sono leggeri,
non noti nulla?
Io la voglio dammela non perdiamo tempo
domani potrebbe esser tardi,
dammela la voglio non resisto,
ne ho bisogno,la chiedo in modo educato senza 
essere volgare,ti prego non resisto più
non farmi aspettare il sole è alto,
i fiori si sono smarriti nel mio desiderio
e le gocce di pioggia ridono nella forza
dell'inganno.
Dammela la voglio su di me la verità
ma non tutta solo un pezzetto che possa arrivare
come uragano in un deserto di sale e lacrime
a investire l'unica palma rimasta a bruciare 
nell'attesa di lei.
Dammela.