domenica 28 agosto 2011

Oceanic n°29.Il pianeta blu.

Contengo interferenze e attendo paziente all'ombra della mia anima, me ne sto assorto ad ascoltare la voce del vento che nulla ha da dire a me!




Ancora oggi ricordo molto bene dove sono nato e da dove vengo,nato in Messico e in un paese chiamato da tutti city of mars per la polvere rossa del pianeta rosso,nulla di più sbagliato,il pianeta non è rosso come noi lo vediamo ma blu un blu elettrico e violento, pochi sanno la verità sul pianeta rosso che rosso non è.
Un anziano con la pipa raccontava sempre una storia e la raccontava tutti i giorni,da giovane aveva lavorato dentro la famigerata base Paradise of flowers,questo nome era solo una copertura disse l'anziano,all'interno erano presenti molti bimbi,i bimbi indaco e i bimbi cellula dormiente e i bimbi orchidea,venivano eseguiti esperimenti ma nulla di malvagio o violento,solo esperimenti per capire le loro facoltà mentali,i genitori e loro (i bimbi)non erano di qui,venivano sulla terra da un pianeta blu,disse l'anziano che in breve tempo riuscì a scoprire il nome del pianeta,(Marte),per tutti il pianeta rosso,l'anziano durante il racconto era solito fermarsi a questo punto e fare una lunga pausa,
fatta la lunga pausa riprendeva la storia,dovete sapere ragazzi che è stato messo in atto un grande inganno i governi di tutto il mondo sanno la verità sul pianeta blu(Marte),un bimbo e quel bimbo ero io, pose una domanda al vecchio e chiese per quale motivo è blu ma le foto e tutto il resto dimostrano il contrario e cioè che è rosso?
L'anziano mi guardò dritto negli occhi e rispose,tu sai già la risposta ma solo quando sarai grande capirai,tu eri in quella base e sei uno di quei bimbi,bimbi orchidea,e disse ancora che se anche quello che ti viene mostrato in forma evidente e con delle prove non vuol dire che sia una verità con assolluta certezza,ricordo ancora il suo volto rigato dal sole,feci un altra domanda,ma lei dice che ero nella base quando lei era giovane,come può essere vero se io ho solo 8 anni ora?
Ascolta,disse l'anziano,tu sei già stato qui,ci sei sempre stato,ma eri anche lì,ogni forma dell'universo ti appartiene,riuscirai a liberare la mente e comunicare con il pensiero,per ultimo mi disse,ricorda,contieni interferenze.
(Testo dedicato alla fata Dea.)

57 commenti:

  1. Come vorre tornare bambino,ed andare tutti i giorni da un anziano con la pipa ad ascoltare la sua storia,foss'anche sempre uguale.
    In un Messico patria di mille contraddizioni e di mille saggezze.

    RispondiElimina
  2. Eh si, la realtà ha mille facce opposte che si integrano ed armonizzano.
    Ancora una volta un'immagine stupenda e un testo stupefacente.

    RispondiElimina
  3. ..."...Niente è come sembra niente è come appare perché niente è reale..."...
    canta Battiato.

    RispondiElimina
  4. Ciao Costantino,grazie della visita,il tuo pensiero è giusto,tutti siamo ancora un pò bimbi dentro.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Ciao Ambra,grazie cara della tua presenza,si anche per me per me è così.
    L'immagine è un opera di Mark Ryden.
    Buona giornata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Ciao Sandra,vero e giusto,grazie cara della visita.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  7. Nei momenti di sconforto è sempre piacevole ricordare episodi d'infanzia ...è come riavvolgere la pellicola del tempo trascorso e sentirsi più giovani
    Buona serata Massimo!

    RispondiElimina
  8. Mi sa che mi sento ancora un po' bambino, perche', al nome Messico si' subito ho pensato alle immani tragedie provocate da tempo dai narcos, ma subito dopo mi sono raffigurato antiche popolazioni, non solo azteche, imponenti saguari in deserti dai cangianti colori, cime innevate, le onde del Pacifico contro imponenti scogliere, le giungle digradanti verso il Mar dei Caraibi, galeoni spagnoli ed assalti di pirati e di corsari ...

    RispondiElimina
  9. Ciao Achab, ci porti ora al lontano e mitico Messico. La figura dell'anziano con la pipa mi fa ricordare i grandi raccontafiabe ungheresi. Tanta saggezza avevano. Sí, é vero che l'essenza molte volte é invisibile e certe volte quello che ci sembra di essere la realtá, non lo é.
    Sono felice del tuo ritorno caro amico!
    Baci e buona domenica sera

    RispondiElimina
  10. La voglio vedere come Adriano...

    RispondiElimina
  11. Ciao Simo,grazie cara,giustissimo il tuo pensiero,sei sempre molto dolce.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Ciao Adriano,wow bellissimo commento,credo che sia una cosa giusta e piacevole rimanere un pò bimbi dentro sempre.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  13. Ciao cara Caterina,grazie delle tue parole,pure io sono contento di esser ritornato,molto vero il tuo commento,condivido.
    Buona serata.
    Un Bacio.

    RispondiElimina
  14. Ciao Gianna,grazie cara,Adriano è mitico.
    Buona serata cara.
    Un bacino.

    RispondiElimina
  15. Bellissimo, Achab.... le tue descrizioni sono così immaginifiche che non mi sembra più adatto il nome racconto...sono vere e proprie sceneggiature...hanno il ritmo e l'incalzare dei colpi di scena di un avvincente film. Dopo la "visione", in cui ci trasporti con grande abilità, rimane l'insieme di sensazioni forti, che da vero regista hai saputo mettere nella sequenza più efficace....rimane in me la voglia di pensare.
    Sei grande
    bentornato....

    RispondiElimina
  16. Ciao Red,grazie cara molto gentile,e grazie dei complimenti,devo dire che in me è venuto anni fa il dubbio che il pianeta rosso in realtà non fosse veramente rosso ma blu....un blu elettrico,
    ma si può tenere nascosta una verità del genere?
    Io credo di si.
    Buona serata e grazie del bellissimo commento.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  17. Ciao Achab, metafora profonda per chi concepisce le tante vite. Il fumatore di pipa....la sua saggezza e l'inizio ...il vento che a me ha nulla da dire!
    Ti auguro un magnifico inizio di settimana

    RispondiElimina
  18. Ciao, Achab. A me, fanno sognare le parole: "ogni forma dell'universo ti appartiene'. Il pensiero puo prendere qualunque forma... Stupendo, come sempre.
    Tanti baci, buona serata.

    RispondiElimina
  19. Ciao Massimo,anche se sono ancora e profondamente in standby, leggo sempre le tue perle, le quali mi procurano forti emozioni. Complimenti!
    Un bacione dal profondo del cuore!

    RispondiElimina
  20. Ciao I am,grazie cara molto bello il tuo commento,sei sempre molto attenta a ciò che leggi e per me è un vero piacere.
    Buona giornata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. Ciao Soledoro,grazie della tua presenza e delle tue parole e del complimento.
    Buona giornata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  22. Ciao dolce Miryam,capisco cara ero pure io così,
    sei sempre molto gentile,grazie della visita e del complimento.
    Buona giornata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  23. Ciao Achab, come sempre i tuoi versi sono assolutamente stupefacenti e ricchi di immagini... riuscirai a liberare la mente e comunicare con il pensiero... contieni interferenze.
    Complimenti!
    Felice settimana

    RispondiElimina
  24. Ciao Zicin,grazie cara della visita e del complimento,ti auguro una buona giornata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  25. Bentornato Achab ... le tue interferenze interferiscono piacevolmente qui sulla Terra!

    RispondiElimina
  26. Ciao Achab, sí contieni interferenze!
    Un caro saluto, baci, sorrisi e miaoooooooooooo per i tuoi gattini da parte di Cooperino e dei micci del giardino

    RispondiElimina
  27. Ricordo un bambino sempre sorridente, correre con me nel pianeta blu. Ero affascinata dal suo sorriso e dalla sua curiosità, ma un giorno quel bimbo mi volse le spalle per andare sulla terra per cercare meraviglie. Quando lo rividi nel pianeta blu, non sorrideva più........... lui non si è accorto ancora di me, quando la sua anima ricorderà il mio profumo e la gioia gli farà di nuovo aprire gli occhi,ritornerà a ridere con me.

    RispondiElimina
  28. " Contengo interferenze e attendo paziente all'ombra della mia anima "
    Grande incipit Capitano ! affascinante contenere interferenze, problematico probabilmente , ma affascinante. Il mondo terrestre e una delle sue tante menzogne : il pianeta rosso che è in realtà blu elettrico. Incomprensibile forse, ma quel bimbo orchidea , che ci è sempre stato, che ora non ricorda, un giorno la sua anima che tanto ha atteso riaprirà la mente ad ogni ricordo ad ogni conoscenza. E noi lo seguiremo, come abbiamo fatto sempre e come continueremo a fare con affetto e amicizia sincera. miaooooo

    RispondiElimina
  29. Ciao Caterina,grazie della visita,coccole a Cooperino i mici ti salutano MIAO MIAO MIAO MIAOOOOOOOOOOOOOOOOO.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  30. Ciao anonimo,ero molto piccolo quando sono andato via dal pianeta blu e non ho mai fatto ritorno sul pianeta blu,non ho mai smesso di sorridere,non ero io quel bimbo ma un altro,ti auguro di trovarlo.
    La prossima volta firmati con il tuo nome,grazie della visita,bello il tuo commento.

    RispondiElimina
  31. Ciao Fel,il tuo pensiero è giusto alle volte non è facile contenerle le interferenze ma è divertente,forse non è rosso come noi lo vediamo il pianeta rosso,mah,chi può dire cosa sia vero.
    Molto bello il tuo commento.
    Grazie sempre della tua gradita presenza.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  32. si, eri bimbo segreto, ora sei un bambino misterioso, sei grande achab

    RispondiElimina
  33. Ciao anonimo,grazie della visita,per me il mistero ha grande fascino,ti auguro una buona giornata.
    Ti vedo e ti sento.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  34. Ma cos'è davvero la realtà?
    Ciò che vediamo, tocchiamo, sentiamo.
    Un albero, ad esempio, è reale per tutti ma ognuno di noi lo "vede, lo sente, lo tocca" in maniera diversa.
    Ed ecco quindi tante realtà che decretano una sola realtà: l'esistenza concreta dell'albero.
    E l'abero che ha per me, ad esempio, foglie di un verde scurissimo, un altro sguardo può coglierci sfumature di blu, altri occhi, invece, le vedono quasi nere.
    Nessuno di noi sta falsificando l'immagine dell'albero, ma è captata in modi personali.
    Ma rosso ed il blu sono agli estremi opposti nella gamma cromatica, l'uno origina le tinte calde, l'altro, le fredde.
    Non può quindi scentemente essere fraintesa la differenza tra un blu ed un rosso, anche se impiatricciata e confusa, sempre emerge in un tono di base.
    Cosa può quindi favorire una così grande distorsione di una realtà che ci viene dipinta di rosso quando, invece, è assolutamente blu?
    Solo la menzogna di una realtà non facilmente accertabile o, come purtroppo accade, accettata come buona per pigrizia mentale che non contempla nessuna curiosità di verifica.
    Il pianeta Marte è rossso.
    Una verità conclamata dalla "scienza" che, seppur davanti alla quale ci togliamo il cappello e ci profondiamo in doverosi inchini, è per la maggior parte di noi, in alcuni settori non "toccabile con mano".
    Quindi il rosso è il colore della scienza mentre il blu il colore della verifica personale.
    Ma senza entrare in concetti di sia pur elementare filosofia (poichè non ne ho le nozioni) potremmo dire che ogni realtà può essere assunta come vera fino al momento di una possibile verifica che l'accrediti, o la smentisca.

    Concordo con Lucy: l'incipit di questo racconto è magistrale.

    Un bacio e bentornato
    Marilena

    RispondiElimina
  35. Ciao Marilena,mi piace la parte del tuo commento che dice cos'è la realtà?in parte la pensiamo allo stesso modo.
    Il mio testo è scritto anche in modo provocatorio a tratti,certo che il rosso e il blu sono agli opposti è questo il bello,il pianeta Marte è rosso?ho letto molte cose al riguardo e ho capito che è rosso ma volendo penso che si possa ingannare l'intera umanità,anche se come ho detto il testo va letto sotto una forma provocatoria,i due colori (il rosso e il blu)evidenziano la lontananza dal vero al falso come una verità falsata per preparare le masse,molte volte tutto quello che ci viene mostrato non corrisponde al vero,anche con prove che noi riteniamo certe.
    Grazie della visita e del tuo bellissimo commento.
    Buona giornata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  36. ACHAB ciao
    Bellissimo il tuo racconto . sempre emozionante . Che dire! Io ricordi d'anfazia non si possono mai dimenticare .Anzi sono utili perchè ci fanno capire il percorso che abbiamo fatto, e tutte le cose che abbiamo realizzato, e poi gli eventuali errori e cose ben fatte. Insomma Achab è un resoconto della nostra vita.Quello su cui bisogna soffermarsi è il perchè tendiamo sempre a vedere l'infanzia come un momento felice a priori. Eppure, ,da piccoli anche noi ci siamo arrabbiati, ci siamo ammalati , abbiamo avuto la perdita dei qualche nonno o qualcuno sempre della famiglia . Comunque ora che il passato e...passato secondo me ogni giorno bisogna viverlo come l'ultimo.
    BUONA DOMENICA LINA .

    RispondiElimina
  37. Ciao Achab, la Tua fantasia è sconfinata , i Tuoi scritti misteriosi e fantastici stimolano la curiosità del lettore,tenendolo sempre con il fiato sospeso...Complimenti!
    Un saluto dal pianeta rosso e buona domenica Amico.

    RispondiElimina
  38. Ciao Lina,grazie cara della tua visita,molto bello il tuo commento"Il passato è come uno specchio con delle righe ma è giusto che sia così,il contrario sarebbe lo specchio pulito e perfetto nel cassetto e non aver vissuto".
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  39. Ciao Adamus,grazie amico della visita e del complimento.
    Certo un saluto dal pianeta rosso che rosso non è.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  40. Non potevo non passare anke se per un semplice saluto e per donare un bacio al bambino orchidea e degli anelli di Newton all'uomo che sa distinguere nei riflessi fra colori, luci ed onde dove alberga la realtà e dove regna la menzogna!
    Un abbraccione Massimo!
    TVB
    Elisena

    RispondiElimina
  41. ciao amico blogger,
    un rientro alla grande leggo ! da par tuo.
    spero tu stia bene e che ti vada tutto alla grande, un abbraccio.

    RispondiElimina
  42. Ciao Achab,
    bello, emozionante, ricco di spunti riflessivi che stimolano la fantasia di chi legge, mettendo le ali al pensiero...

    RispondiElimina
  43. Ciao cara Elisena,grazie della visita,il bimbo orchidea ricambia il bacio e ti stringe forte forte.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  44. Ciao Massimo,grazie amico della visita e del complimento,tutto è ok.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  45. Ciao Sara,grazie cara,molto bello il finale di commento,in stile poetico,grazie.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  46. Ciao carissimo.
    questo tuo fantastico racconto, non so perchè, ma mi ha fatto venire alla mente "Il piccolo Principe"...che vagava nei pianeti...con la sua piccola rosa...alla ricerca dell'amicizia, incontrando strani personaggi dai quali ha imparato qualcosa.
    Fore avrebbe avuto piacere d'incontrare quel tuo vecchio con la pipa...perchè anche da lui avrebbe imparato tante cose.
    Un bacione
    Bruna

    RispondiElimina
  47. Ciao cara Diana Bruna,grazie cara della visita,molto bello il tuo commento,eheheheh.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  48. ACHA CIAO.
    E sempre un piacere ritornare da tE . Mi piace molto leggere i commenti che ti lasciano gli altri e quello che rispondi tu! Anche questo mi da tanta emozione .Da te che sei un poeta ho molto da imparare ...che bello! Un un abbraccio sincero a te e un bacio ai tuoi stupendi gattini .
    BUONA SERATA LINA

    RispondiElimina
  49. Ciao massimo, questa sera il cielo era spettacolare e il mio pensiero è volato a tutti gli amici che ho incontrato su questo cammino virtuale....ti auguro una serena serata
    A presto!

    RispondiElimina
  50. Ciao Lina,grazie delle tue belle parole,come sempre sei molto gentile,posso dirti che anche io ho da imparare da una persona come te,grazie del complimento.
    I mici ti salutano MIAO MIAO MIAO MIAOOOOOOOOOO.
    Buonanotte.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  51. Ciao Simo,il tuo è un pensiero che tocca il cuore,grazie cara.
    Serena notte.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  52. Ciao Massimo, un saluto e un augurio affinchè questo fine settimana porti tanta pace e serenità

    RispondiElimina
  53. Ciao Simo,grazie cara,passa un buon fine settimana anche tu.
    Tanti bacetti.

    RispondiElimina
  54. Ciao Achab, grazie infinite di esserti riaggiunto ai miei followers...non sai quanto mi abbia fatto piacere.
    Sono felice di tornare a leggere questi tuoi scritti surreali, che magari il significato è lì davanti ai miei occhi, e io invece brancolo nel buio per trovarlo...
    Mi ha colpito molto la parte sulle verita' assolute...io spero che non sia vero, perche' se mi crollano anche quelle poche certezze che ho sono finita!!!
    Un abbraccio!
    Dony

    RispondiElimina
  55. Molte volte ci scontriamo con realtà completamente differenti da quello che ci aspettiamo... eh si... mi piacerebbe tornar bimba e ascoltare i racconti dell'anziano con la pipa... magari davanti ad un caminetto :-)
    Ciao Achab caro sicuramente è molto che non ci facciamo una bella chiacchierata... hehehehehe
    Per ora ti lascio una abbraccio forte per augurarti una felice domenica... bacino!!!

    RispondiElimina
  56. Ciao Dony,anche per me è un piacere seguirti e sai anche quello che penso di te cara amica,il passaggio che riguarda le verità assolute va letto in un certo modo nel senso che è sempre giusto porsi delle domande.
    Grazie della tua visita.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  57. Ciao Paola,bello il tuo commento,alle volte lo penso anch'io che sarebbe bello tornare indietro,vero ma poi ci sentiamo eheheheheh.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina