domenica 6 novembre 2011

Lo scambio.



Entrò in una chiesa vuota lo sciocco e vide il pittore assorbito nella sua arte,era senza scala,fluttuava e rimaneva sospeso e con occhi chiusi dipingeva veloce,veloce come il vento divide e allontana le nuvole,dopo molti minuti il pittore si accorse di esser osservato,seppur non vedendone la presenza ne sentiva il respiro ansimante,girò sulla volta a crociera e planando dolcemente arrivò dietro allo sciocco senza aprire gli occhi,lo sventurato fece due passi e si mise di fronte all'artista,non riusciva quasi a parlare era basito e in adorazione per aver assistito a un evento che aveva del miracoloso,in pochi ma intensi minuti la chiesa era stata tutta dipinta  senza fatica ma con grande enfasi e gioia,un soffitto istoriato con scene bibliche e a lato di una colonna dodici angeli in lotta con demoni e bestie dalle tre teste,donne al pascolo con agnelli sorridenti e un profeta intento a mostrare delle pagine di un libro ad una miriade di bimbi,saette colorate e daini liberi in una foresta e al centro in alto la madre vergine Maria con in braccio il suo figliolo  e Dio raffigurato dietro di loro,il tutto e ancora altro in un esplosione di vividi colori,si riprese dallo stato ipnotico e chiese come poteva esser vero tutto quello di cui era stato testimone,l'artista senza aprire gli occhi aveva capito cosa voleva da lui lo sventurato e disse,che non aveva studiato per avere tutta l'arte del mondo dentro alle sue mani ma aveva fatto solo uno scambio,un piccolo scambio molto vantaggioso,lo sciocco sembrava capire ma forse non era così,disse che lui aveva una grande passione per i grandi pittori e tutta l'arte pittorica in genere ma che per sua sfortuna non sapeva dipingere anche se ne aveva gran desiderio,poi con voce tremante disse,che genere di scambio,in natura,devo pagare(?)Semplice tu devi andare al crocicchio che è al termine delle strada principale rispose il pittore,dovrai essere lì a mezzanotte precisa e dal buio vedrai spuntare una figura vestita di nero,lui è la persona che fa al caso tuo,
ti chiederà di far dono a lui della tua anima,solo così potrai avere ciò che vuoi,lo sventurato non sembrava sorpreso o forse non aveva capito e disse,uuuhhhh solo questo per aver tutto quello di cui ho bisogno e diventare pure io un grande pittore,senza pagare nulla,chissà cosa mi credevo io,allora vado,grazie pittore,vai ora che ho altro da fare.
Lo sciocco si diresse verso l'uscita e il pittore aprì gli occhi,due occhi più scuri della notte,due laghi senza fondo privi di vita e passione ma eterni e si mise a ridere ahahahahahah ahahahahahahah ahahahahahahahah eheheheheheheheh eheheheheheheheh eheheheheheheheheheh eheheheheheheheheh.

74 commenti:

  1. E ci risiamo coi furti :)))))))
    Sto demone s'approfitta di rubar l'anima ad un debole, facendogli creder d'aver visto meraviglie di bene per prender lui l'unica cosa bella e pura che gli resta:la sua anima!
    Ignobile comportamento è questo che si addice a chi s'approfitta delle debolezze altrui, a chi illude raggirando una mente priva di ogni sorta di malignità!
    Lo sciocco è solo un pover'uomo che pensa di poter ottener tutto ciò che non ha o che non sa far con poco, quando lo scambio è il vender se stessi!
    E di sciocchi in giro, purtroppo, ce ne son tanti!
    Un bacionissimo Massimo!
    TVB
    Elisena

    RispondiElimina
  2. Ma, il talento, Massimo, si ha o non si ha: di certo non s'impara.
    Si può essere ottimi mestieranti ma la stoffa del maestro è nel dna.
    Il diavolo, lui si che è un impresario esperto e ben sa che l'animo umano è facilmente vulnerabile e che la lusinga, e la vanità, sono passepartout universali, attraverso cui, senza troppe difficoltà, accedere.
    Il diavolo, però, trova ai nostri giorni in Internet, uno spietato concorrente: basta attivare un account e non c'è neppure bisogno di vendersi l'anima :)

    Post esplicativo, soprattutto, per quel che riguarda, in particolare, la nostra epoca.
    Un bacio
    Marilena

    RispondiElimina
  3. Ricordiamo più spesso la famosa "a' livella" del principe Antonio de Curtis, in arte Totò... Malgrado i nostri tentativi di comprarci felicità effimere e ricchezze materiali dimentichiamo che la cosa più giusta della vita è la morte...essa non conosce bandiere, colore della pelle, religione, orientamento politico; non sà la differenza tra un povero ed un ricco, non sa contare e ruba ad ogni età. Come spesso dico io a chi si affanna nell'arrampichismo sociale per sentirsi importante..."ricorda, prima o poi tutti in una cassa di legno finiremo, chi intarsiata e di legno pregiato, chi di poche tavole messe insieme, ma poco importa al di là tutti uguali saremo"...
    Ciao Massimo per la bella riflessione.

    RispondiElimina
  4. BBBBBBBrrrrrrrrrrrrrr
    Un racconto dal nero profondo che affonda nei colori malefici del demonio.
    Eppure molti credono che talento e successo siano facili, con un prezzo apparentemente bassissimo : basta vendere se stessi, un vero affare....... Fin troppo facile anche per il Diavolo, finirà per annoiarsi da morire ....
    Un bacio Capitano

    RispondiElimina
  5. Ciao Elisena,bisogna fare attenzione;)i furti sono all'ordine del giorno,come in questo caso,diciamo che lo sciocco è stato poco attento o forse sapeva a cosa andava incontro....mah...vero mia cara amica ci sono tanti sciocchi,lui era solo una vittima di un riflesso della visione di avere senza dare.
    Grazie della tua presenza.
    Un abbraccio strizzoso.

    RispondiElimina
  6. Ciao Marilena,grazie del tuo pensiero sei molto gentile,molto vulnerabile l'animo umano è vero,mi piace il tuo pensiero che riguarda internet,maledettamente vero,il lato oscuro intriga e ha sempre un certo fascino e molti,io credo,sarebbero disposti a far la parte dello sciocco,io devo dire di no,grazie della visita,è sempre un piacere.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  7. Ciao Costy,interessante il tuo commento,vero,in un certo senso chi si vende perde qualcosa per ottenere altro,anche se alla fine come dici tu e il grande Principe tutti lì si finisce,grazie del tuo intervento.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  8. Ciao Fel,non saprei dire se il diavolo si annoia da morire ma di certo non muore,e non rimane mai senza lavoro,il tuo commento è molto interessante e offre spunti di riflessione,come dici tu pensano con poco di ottenere molto,ma alla fine è una ruota senza raggi ma solo inganni.
    Grazie della tua visita e sempre un vero piacere averti qui.
    Un abbraccio con affetto.

    RispondiElimina
  9. Chi ama dona e vive per donarsi!...chi vuole solo avere senza dare nulla in cambio prima o poi resterà con un pugno di mosche in mano.....
    Un pensiero stracolmo di intensa meditazione. Buona inizio settimana all'insegna dell'amicizia e della condivisione fraterna

    RispondiElimina
  10. ciao Achab
    i miei complimenti per come catturi il lettore dal primo all'ultimo rigo: una fantasmagoria di colori e immagini, e l'interrogativo su cosa saremmo disposti a cedere per inseguire un sogno che ci mette alla prova quotidianamente.
    A presto Nina

    RispondiElimina
  11. Interessante post, achab.
    Quanti sciocchi e quanti demoni esistono...
    Dove sta la via di mezzo?

    RispondiElimina
  12. Che dire Achab?
    Resto sempre a corto di parole dasvanti ai tuoi post: unici!

    RispondiElimina
  13. Eheheheee....Mi piace.
    Bel testo, Achab, che invita a riflettere.
    Il diavolo e la vanita,l'avidita di possedere quello che non si merita, la pretesa di eludere
    le leggi cosmiche...
    Forse lo sciocco fa l'affare davvero...facendo lo scambio si preclude solo la possibilita di salvarsi dall'abisso, ma non la certezza...

    Interessante l'idea del diavolo che dipinge chiese...nella vita spesso, si e ingannati dei miraggi, dall'apparenza, non si e disposti a prendere in considerazione la parte ombra delle cose.

    Qualcuno mi diceva, tempo fa, che darebbe la sua anima per avere cio che desidera, e anche la mia.
    Stai buono, ho risposto, con la tua anima fai quello che ti pare, la mia non la puoi barattare, non ti appartiene.

    RispondiElimina
  14. Una splendida parabola che rieccheggia racconti di grandi scrittori.
    Bella come bella è l'immagine del tuo blog.

    RispondiElimina
  15. Bellissima sequenza di immagini, come sempre nei tuoi racconti. Ci si immedesima, si respira tutta l'atmosfera agghiacciante eppure affascinante che hai saputo creare. Indimenticabile.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Bellissima e significativa , me la sono letta tre volte ..sei bravissimo complimenti!!
    un bacio Anna

    RispondiElimina
  17. Ciao Simo,il tuo pensiero è giusto ma alle volte chi si vende pensa di aver fatto la cosa giusta,grazie cara.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  18. Ciao Nina,grazie delle tue parole sei molto gentile,molti sono disposti a vendere o vendersi ma quello che si compra è una sorpresa a scatola chiusa.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Ciao Gianna,vero molti sciocchi e troppi demoni,la tua domanda offre spunti di riflessione,forse la via di mezzo è dentro di noi e lì è custodita,oppure è fare in modo di non vendersi anche se per molti non è facile resistere,io credo che sia giusto ottenere quello che ci è consentito ottenere con la propria forza e passione senza vendersi.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  22. Ciao Sara,grazie del complimento,molto gentile,poi detto da te vale molto per me.
    Buona serata cara.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  23. Ciao Soledoro,il tuo commento mi porta a pensare al lato nascosto della luna e tutti i misteri contenuti nella natura,molti pensano di fare un affare vendendosi ma poi cosa rimane?forse un illusione che si scioglie al sole come un gelato anche se ammetto che può essere intrigante vendere l'anima al diavolo,ma poi il tutto ha un prezzo troppo alto e allora......
    Grazie del tuo commento molto interessante.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  24. Ciao Ambra,grazie cara molto gentile,l'opera che vedi in apertura è di Melanie Delon.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  25. Ciao Red,grazie del complimento sei sempre molto gentile,di questi tempi troppi sciocchi e troppi demoni.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  26. Ciao cara Anna,grazie della visita e del complimento.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  27. Bellissima risposta achab, degna di te!

    RispondiElimina
  28. E' dalla notte dei tempi che il diavolo, possente, plastica metafora del Male, insidia l'umanità e tenterà come sempre di farlo all'infinito, adattandosi alle effimere mode dei momenti contingenti.

    RispondiElimina
  29. Un racconto fantastico che aiuta a riflettere...
    Il "diavolo" dalla notte dei tempi si veste di oro e tenta le sue carte...a volte ci riesce perchè l'animo umano è vulnerabile e, forse, vuole credere ai miracoli ... ma quanto è duro poi scoprire che l'oro che luccicava era in realtà un falso.
    Credo che tutti, almeno una volta nella vita siamo stati degli "sciocchi" o sul punto di diventarlo ...
    Quando poi si "batte" la testa contro un palo ...si rinsavisce.. e si impara a leggersi dentro e ad evitare altre bruciature.
    Mio nonno, di coloro che erano falsi, ipocriti, che scherzavano col fuoco sulla pelle degli altri ... solea dire " ha venduto l'anima al diavolo" . Saggezza d'altri tempi...forse. Un abbraccio!:)

    RispondiElimina
  30. grande Achab,
    una bellissima storia... davvero !
    complimenti ! e presto.

    RispondiElimina
  31. Ciao Achab... sai avvincere e creare suspense e cambiare il gran finale con classe...
    Gli sciocchi sono prede facili e il demonio è sempre in agguato... occhio...
    Bella storia molto profonda e significativa.
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  32. CARO ACHAB:
    Una storia che davvero un grande significato . E sbagliato quando si dice :...ha venduto l'anima al diavolo. L'anima non è in vendita ,non ha prezzo , e per tanto non ci può essere uno scambio . l'anima è una parte di noi che non si tocca, nessuno la vede . Lei non ci dona ne bontà ne cattiveria, non ci fa essere ne belli ne brutti, ne tantomeno simpatici o antipatici, sta sempre dentro di noi. Capita a volte di regalarne un pezzettino a chi non ne aveva e la nostra non ne è rimasta per niente mutilata ma col tempo si è rinforzata, per che l'amore è un dono senza grazie ma l'unico dono di cui non saremo mai avari.
    CIAO LINA

    RispondiElimina
  33. Ciao Gianna,grazie cara ♥.

    RispondiElimina
  34. Ciao Adriano,come sempre il tuo pensiero è molto molto giusto,grazie.

    RispondiElimina
  35. Ciao Miryam,certo il tuo pensiero è giusto,molti di noi almeno una volta sono stati sciocchi e anche diavoli...forse,l'animo umano è sensibile e alle volte si fa incantare per poco senza capire che l'inganno è nel pagare tanto...per capire ormai tardi che non ha comprato nulla..ma è stato comprato,molto bello anche il pensiero di tuo nonno,grazie cara amica.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  36. Ciao Massimo,grazie caro amico,a presto.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  37. Ciao Zicin,grazie cara amica è vero il demonio è sempre in agguato è come una banca dove si versa credendo di prelevare il doppio del versamento...ma poi...
    Buona serata,
    Un bacio.

    RispondiElimina
  38. Ciao Lina,capisco il tuo pensiero ma devo dire che secondo il mio punto di vista si crede che non sia in vendita ma lo è,certe persone sarebbero disposte a tutto pur di ottenere quello che vogliono e quindi venderebbero anche l'anima,anche se il ritorno è come una fotocopia illusoria di un circo senza luci e di cartapesta,
    ma il tuo pensiero mi piace molto e credo che la maggior parte delle persone non siano disposti a vendere/vendersi/venderla,il donare un pezzetto di anima come dici tu è un pensiero sublime e in questo è sicuro che ci sia un grande ritorno.
    Buona serata cara.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  39. Accidenti che storia...molte letture si possono dare di ciò che racconti. Come quasi sempre nei tuoi intriganti scritti.

    RispondiElimina
  40. CIAO ACHAB
    Condivido il tuo pensiero . C'è sempre gente che di fronte ai soldi ,al potere , se potesse la venderebbe volentieri l'anima ....
    TI AUGURO UNA FELICE GIORNATA LINA

    RispondiElimina
  41. Ciao Achab, ho rivoluzionato il mio blog... mi dai un parere per favore... è brutto... è complicato.
    Non ho resistito alla tentazione.
    Comunque ho salvato il vecchio modello e posso tornare indietro.
    Felice giornata

    RispondiElimina
  42. I soldi non danno la vera felicità! Un saluto

    RispondiElimina
  43. Ciao Sandra,grazie del pensiero,complimenti al tuo viso,molto bello.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  44. Ciao Lina,grazie della visita,ma per fortuna non tutti cedono al miraggio messo in bella mostra dal diavolo,molto bello il tuo commento precedente,grazie cara amica.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  45. Ciao Zicin,ho visto e ho lasciato un commento da te,grazie della visita e per aver chiesto un mio parere.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  46. Ciao Simo,vero non danno la felicità,ma la differenza tra un povero e un ricco è questa che il ricco con i soldi può essere infelice dove vuole,il povero se è infelice,lì è e lì rimane, per il ricco è una magra consolazione...forse, ma per il povero la sua infelicità è statica e nulla si muove sotto il sole per lui,anche se la penso come te che non danno la vera felicità i soldi,giusto pensiero il tuo.
    Grazie cara della visita.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  47. da sempre molti si sono venduti pur di ottenere ciò che credevano fosse altrimenti irraggiungibile,per poi restare con un palmo di naso.Bello il tuo racconto,un abbraccio

    RispondiElimina
  48. Barattare un soffio di vita,per l'eternità o
    l'eternità,la fama per un momento di vera vita?Il diavolo fa la sua parte,il suo mestiere e di sciocchi ce ne sono tanti,e si accontenterebbero anche con meno, una manciata di lustrini,una promessa di successo a basso costo.
    ogni tuo racconto ha un senso,ed è sempre piacevole leggerti.
    Ciao Capitano.

    RispondiElimina
  49. ciao...davvero interessante .... e molto utile... non si può essere sciocchi davanti a certe situazioni...
    colpisce questo tuo racconto..
    ciao.luigina

    RispondiElimina
  50. Ciao capitano!
    Un saluto dal mio mare in tempesta ^_-

    RispondiElimina
  51. Ciao Graziella,grazie del tuo commento,molti hanno fatto così è vero e poi si sono ritrovati peggio di prima.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  52. Ciao Chicchina,grazie del pensiero che io trovo molto giusto,alle volte è facile farsi irretire dal suo immacolato vestito ma poi ci si rende conto dopo che è fatto con spine di sangue e nulla torna come prima,scusa la mia assenza da te,bello il tuo commento.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  53. Ciao Luigina,grazie cara,vero,ma molti lo sono sciocchi e il diavolo ha sempre lavoro e non fa mai ferie,le ferie per lui sono gli sciocchi che cattura.
    Serena serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  54. Ciao Mirella,il tuo mare è il mio mare,scusa l'assenza da te.
    Un bacio grande.

    RispondiElimina
  55. Ultimamente questi demoni li vedo dappertutto...sono reduce dal film Paranormal, che parla di una persona che vende l'anima al Diavolo, ne sono rimasta sconvolta a tal punto che preferisco non pensarci...spesso siamo così vulnerabili, nelle nostre debolezze...

    ti abbraccio Massimo e grazie per esserci sempre...

    RispondiElimina
  56. Ho perso qualche post, lo so, e mi dispiace.. mi dispiace anche perché ora non me la sento di leggerli... ho gli occhi un po' stanchi.. ho letto questo ultimo e posso concludere che si sposa molto bene al momento che stiamo vivendo.. tutto sembra così facilmente raggiungibile, con poco sforzo, senza fatica... basta vendersi, come dici tu... ma bisognerebbe che le cose cambiassero e che le persone tornassero a riflettere su certi valori essenziali ad una vita decorosa. Ancora una volta hai scritto qualcosa di molto interessante . Spero di tornare presto e magari torno indietro e leggo quel che ho perso. Un abbraccio grande e buon fine settimana

    RispondiElimina
  57. Amara considerazione...quando hai e non dai l'anima te la vendi tutti i giorni...
    p.s. Approfitto per ringraziarti di essere diventato membro del mio nuovo blog. Mi diverto a realizzare video, ho un canale su yt..anche questo un modo di esprimere la propria ceatività.Ciao, buona giornata

    RispondiElimina
  58. Ciao Angeloblu,capisco cosa vuoi dire,mah io devo dire che li vedo ma ormai siamo vecchi amici o compagni di viaggio,chiamami la prossima volta che vedi un film del genere;)
    grazie della visita,sono dalla tua parte.
    Buona serata.
    Un bacio cara.

    RispondiElimina
  59. Ciao Paola,grazie del passaggio,nessun problema ti capisco stai serena,il tuo commento è giusto alle volte per facili miraggi si perdono certi valori e alla fine rimane poco.
    Buon fine settimana.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  60. Ciao Argentina,è un piacere seguirti,grazie anche a te per esser qui,la tua considerazione è giusta e adatta per questi tempi,poi vengo a vedere il canale YT grazie.
    Ti auguro un buon fine settimana.

    RispondiElimina
  61. Un saluto cordiale stracolmo di tanta amicizia e pensieri positivi

    RispondiElimina
  62. Personaggi perfettamente delineati,danno corpo ad una bella ed interessante storia,ricca di significati.

    RispondiElimina
  63. Ciao Simo,grazie,ti auguro una serena domenica.

    RispondiElimina
  64. Ciao Costantino,grazie del tuo commento.

    RispondiElimina
  65. un talento senz'anima? un talento morto! senza passione...

    RispondiElimina
  66. Ciao caro Achab,ora sono venuta solo ad augurarti una buona settimana nuova.
    Sono stanchissima dopo le grandi paure ed angosce della settimana scorsa che sono passate (per fortuna) anche se hanno lasciato le loro impronte nell'anima.
    Un caro saluto e baci

    RispondiElimina
  67. Ciao Les Pois,grazie del commento e grazie per esser qui.

    RispondiElimina
  68. Ciao Caterina,grazie della visita,vero non è stato piacevole,non ci resta che riflettere e sperare.
    Buon inizio settimana.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  69. Il seme del dono è una cosa che nasce con noi, insito nell'essenza... si può apprendere la tecnica, ma non il talento... una simpatica "parabola" che nasconde un grande significato.
    Un abbraccio
    Giulia

    RispondiElimina
  70. Ciao Giulia,grazie del commento,molto giusto.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  71. Ciao Achab, da ieri c'é un grande sollievo nella mia famiglia. I nubi scuri e orrendi sembrano di volare via. Mia figlia é tornata a casa dall'ospedale.
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  72. Amica mia,auguri per tua figlia,buona serata,un abbraccio a te e un abbraccio a lei.

    RispondiElimina