sabato 16 gennaio 2010

Oceanic15.Starman.Terza e ultima parte

Vediamo che cosa possiamo fare,dove vivono questi Ikal,tu lo sai Starman?
Tu Achab ascoltare storia,molto tempo fa Ikal trucidare una parte di popolo di fate,ma prima di tuo arrivo da loro,ho capito Starman non c'è tempo da perdere la racconti un altra volta la storia,bisogna scovarli e massacrarli tutti,dimmi dove vivono se lo sai,io avere mappa di luogo,tieni tu vedere,è tua,si,disegnata molto bene,io dare nome a struttura dove vivono Ikal,essere cimitero di anime senza voce,ogni roccia della struttura molto imponente costruita dagli Ikal ha sopra un teschio,che cosa vuol dire questo,Achab questi teschi essere vittime di Ikal,essere anime senza voce,finiamola con questa storia è arrivato il momento,dimmi questo tunnel disegnato dove porta,quella essere tua sorpresa ma io ora non dire.
Quanto ci vuole per arrivare in questo cimitero di anime senza voce,due giorni,noi stati lì a spiare ma non sapere come fare a eliminare tutti,a questo penso io,ho visto che avete delle armi e anche fucili,noi avere tante cose di nave da guerra incagliata nel lato sud di isola,molte bombe e barilotti di polvere da sparo,bene questo serve,partiremo all'alba,io dire chi volere venire a loro,bravo Starman raduna gli uomini ops bambini.
L'alba è arrivata,siamo tutti svegli,quello che ho davanti è un esercito,ma decido che partiremo in cento e non uno di più,arriveremo di notte Starman ma è meglio non essere visti,io pensare che tutti noi colorare corpo con mistura di nero fumo e grasso di cinghiale,giusto,tu non spogliare Achab,si mi spoglio ma ci sono delle bambine e io sono adulto,a loro non fare caso,allora mi spoglio,sono nudo in mezzo a bambini nudi,si stupiscono dei disegni impressi sul mio corpo,ridono e fanno domande,spiego che sono tatuaggi fatti come ricordo in giro per il mondo,mettiamo sui nostri corpi questa mistura e diventiamo neri come la notte,prendiamo quello che serve bombe barilotti di polvere da sparo e miccia mettiamo tutto in casse e sacchi di tela e partiamo.
Dopo due giorni di marcia arriviamo al cimitero delle anime senza voce,luogo spettrale da incubo,è arrivata la notte,ogni roccia della struttura ha un teschio delle vittime degli Ikal,è arrivato il momento di dare voce a queste anime.
Starman come facciamo a sapere che sono tutti dentro,io dire momento,loro chiudere struttura da ingresso principale con rocce,ecco guardare loro chiudono ora,bene.
Allora seguite bene, 40 di voi portano l'esplosivo davanti a l'ingresso principale,e io e Starman e altri 20 saliamo in alto dove c'è l'apertura,al mio segnale date fuoco alla miccia.
Arrivati in alto vediamo l'apertura circolare che è l'uscita ,ascoltate che la vita sia con noi,e la morte con loro,prepariamo tutto,e mi sporgo per dare il segnale,questo è il momento date fuoco alla miccia,e andate via,via,ora tocca a noi, via questo è il momento giusto, il fuoco avanza, le bombe vengono gettate all'interno della struttura,l'esplosione è assordante un boato sveglia la natura della foresta viola,l'apertura in alto è chiusa,l'ingresso principale per l'esplosione è crollato.
Dalle orbite oculari delle anime che ora hanno voce esce sangue,sangue di Ikal,un fiume di sangue che invade ogni cosa alberi, fiori,frutti,sangue sul mio corpo e su quello dei bambini,sangue nella foresta viola.
Scendiamo,in basso un pantano di sangue arriva alle caviglie e alle ginocchia,amici abbiamo vinto,gli Ikal morti e sepolti per l'eternità,e il sangue continua a sgorgare da quelle orbite prive di vita.
Achab fratello amico di popolo di bambini,grazie,no niente grazie, abbiamo lavorato uniti questo è il merito di tutti,ora noi tornare e tu andare,a io dire tua sorpresa tu andare da quella parte, trovare tre rocce loro sono rocce che ridono, in mezzo un buco tu buttare dentro,ma come,no non fare domanda,tu coraggioso e buttare dentro,sempre lì c'è sorgente ti lavi e ti vesti e poi buttare in pozzo,grande sorpresa per te,bene, grazie Starman,ciao Achab e grazie,ciao amici.
Come oceano vado avanti lasciandomi un oceano di sangue alle spalle.
(Dedico il mio scritto a Dea.)


45 commenti:

  1. La foresta si è tinta di rosso, assorbe ogni sensazione, è questa a su aforza vitale, anhe quando esprime orrore. Un bagno di sangue mortale, per una nuova rinascita? Ti seguiremo verso quella sorgente e scopriremo ancora una volta cosa ti- ci attende. Un abbraccio capitano coraggioso.
    p.s.mi piace molto l'idea del cimitero delle anime senza voce ha un macabro tenebroso da brividi miaaaaahhhhoooooooohhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  2. Ciao Fel,grazie della tua presenza,andiamo avanti,un bagno di sangue mortale per una nuova rinascita? e mah.
    Si è bella l'idea del cimitero delle anime senza voce che poi la trovano nella nostra vendetta.
    Buona notte Fel.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  3. Wow!!!
    A story about a cemetery
    very touching to read !!!
    But your lines are so wonderful written.

    Have a relaxing sunday :-)

    RispondiElimina
  4. buona domenica da me ed Ermanno
    un bacio

    RispondiElimina
  5. Hallo Anya,thanks for the compliment,the cemetery had its effet,but we go on other surprise.
    Have a good sunday,a kiss you and caress your cat.

    RispondiElimina
  6. Ciao Pierangela,e ciao Ermanno,buona domenica anche a voi.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella grazie,buona domenica anche a te.
    Un bacino.

    RispondiElimina
  8. Hallo mister Achab!!
    La poesia la leggo con calma, ora voglio solo lascairti un saluto e una carezza.

    RispondiElimina
  9. Ciao Sara,grazie della carezza,buona domenica.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Eccomi con un gran sorriso, per augurarti una felice giornata, buon domenica caro achab, e grazie di essermi stato vicino.
    ti lascio un abbraccio [mezzo, aj aj] ma grande grande.
    sei un amico di penna speciale!
    tvb

    RispondiElimina
  11. Ciao Lisa grazie delle tue parole,ma tu sei veramente una persona speciale,sei dolce e sensibile.
    Buona domenica,e auguri di pronta guarigione.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  12. La foresta viola è piena di enigmi.
    Ma si vince sempre e le "mostruosità" vengono sconfitte.
    Come in questo tuo racconto, per certi versi "raccapricciante"...ma con un finale di speranza: le roccie che ridono e la sorgente che "lava" ... e tu che ti identifichi con l'oceano.Belle immagini...suggellano il tutto in "vittoria" sul male.
    Ciao Massimo, buona domenica.
    Un bacio!

    RispondiElimina
  13. Ho visto le radici della tua Foresta Viola. Sono molto profonde. Sarà duro per il male averla franca su di te!
    Ho sentito il tuo coraggio!
    Ho ammirato il tuo stupore!
    Va, Capitano, gettati senza remore in quel "buco" che i bambini guerrieri ti hanno indicato!
    Bisognerà pur, ogni tanto, dissetarsi con un pò d'amore e con una meravigliosa ed inaspettata sorpresa che lì in fondo ti hanno riservato!
    Sarò ben felice di esserne partecipe al tuo fianco ed anche se i momenti più belli durano sempre poco, conterà l'intensità con cui essi verranno vissuti!
    Buona Domenica e.....buon viaggio, Capitano!

    RispondiElimina
  14. Ciao Miryam,molto bello il tuo commento grazie,si alla fine il bene trionfa,ma non so per quanto,ma noi andiamo avanti con forza e astuzia,e senza paura.
    Buona domenica.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  15. Ciao Joe Black,grazie che sei con me,bello il tuo commento,forse il protagonista del mio scritto si butta, ma non è detta l'ultima parola,è vero i momenti belli durano poco ma rimangono ben scolpiti nella mia memoria.
    Bello dissetarsi con l'Amore come dici tu.
    Buona domenica,e grazie.

    RispondiElimina
  16. Ciao Achab,
    avete fatto un bagno di sangue, peró gli Ikal,esseri terribili sono spariti per sempre. Penso che ora faranno seguito dei momenti piú piacevoli per te, una grande sorpresa bella (o brutta? ).
    Aspetto il seguito:))
    Bacini caro amico e buona domenica pomeriggio

    RispondiElimina
  17. Ciao Caterina,si un bagno di sangue,ma ora è tutto finito con i malvagi Ikal,per i momenti piacevoli e la sorpresa eh vedremo,ma la sorpresa è dietro l'angolo,bella o brutta?non si può dire,se no che sorpresa è.
    Grazie che mi segui sempre,buona serata.
    Bacini,bacini.

    RispondiElimina
  18. Sono convinta, principe achab, che l'epopea della Foresta Viola, sarà nell'eternità esentata da quella cosa vomitevole che è il revisiionismo storico che, invece, a quanto pare sulla Terra, sia già in corso da molto tempo ormai.
    L'esercito di Starman e dei bambini guerrieri, saranno sempre ricordati, nella loro veridicità storica, come gli eroi.
    I liberatori.
    I partigiani che hanno lottato per la libertà.
    Nel mondo meraviglioso della Foresta Viola, sono sicura che la storia sarà sempre così raccontata, nell'esatezza degli eventi e nel merito dei suoi protagonisti, così come esattamente è avvenuta.
    Senza gli stravolgimenti e gl'inganni del revisionismo della storia.
    La nostra riconoscenza, sempre e solo, a chi si è battuto per la libertà.
    L'epopee questo c'insegnano.
    I libri di storia, invece, un giorno racconteranno una favola ingannevole, dove i dittatori e i loro lugubri eserciti di sterminio, saranno gli eroi, e chi si è battuto ed è morto per la libertà, sarà ricordato solo come un sanguinario.
    Un bandito.
    Un anarchico.
    Mi piace molto più la storia della Foresta Viola che non quella che saremo costretti ad accettar come vera, a breve, qui, sulla Terra.
    Un bacio, Starman Achab
    Marilena
    P.S. - Fai un incursione, col tuo esercito di bambini, da queste parti per rimettere un pò le cose a posto. Per ristabilire la veridicità della storia.

    RispondiElimina
  19. Ciao Marilena,bello il tuo commento,sulla storia condivido il tuo pensiero,non sempre chi l'ha scritta è stato onesto verso gli altri,il momento è buono per dei cambiamenti, vedremo,ma ho seri dubbi sulla riuscita.
    Per quanto riguarda con l'esercito dei bambini guerrieri e rimettere le cose al loro posto,non male come idea.
    Buona serata e grazie della tua presenza.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  20. ciao.... bè..è abbastanza forte come finale del racconto..ma non c'è una continuazione più dolce? ciao un caro saluto..luigina

    RispondiElimina
  21. Ciao Luigina,capisco,ma Oceanic non è finito,è finita la terza e ultima parte di Oceanic 15 Starman,ma dal finale si capisce che il protagonista della storia va avanti.
    Questa parte di Oceanic era un pò macabra e sanguinolenta per il motivo che serviva agire in quel modo contro gli Ikal,ma vedrai che più avanti ci sono delle sorprese che.............
    Buona notte Luigina.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  22. E non finisce qui...come in tutti i films o racconti, hai lasciato lo spazio per un proseguo. La foresta rinascerà dalle sue ceneri, e tu creerai nuovi personaggi, per continuare storie avvincenti.
    Ci conto
    by
    Lilly

    RispondiElimina
  23. Ciao Lilly,grazie della tua presenza,bello il tuo commento,e anche molto giusto,non mi fermo vado avanti.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  24. Sul mio blog dei premi c'è un portafortuna per te.

    RispondiElimina
  25. Ciao Stella,grazie,arrivooooooooooooooooo.

    RispondiElimina
  26. Achab...oddio mi sorprendi.IL sangue versato son sono tracce...tracce di una lotta senza sosta...Cerca e ricerca in un unico obbiettivo...sempre quello!bravo!!le lotte...le sfide...le sconfitte...ci rendono più forti!E allora Achab!forza!continua dai prosegui in quella direzione!ti vedo più forte di prima!ti sento sicuro e determinato!non cè nulla che possa fermarti ora!ci sei quasi...non mollare...sono con te...guerriera con spada e scudo e ti sono vicino.Ti voglio bene Amico mio.

    RispondiElimina
  27. Ciao Frufrupina,grazie che sei dalla mia parte,alle volte per vincere devi soffrire e le ferite anche se vinci sono tante ma bisogna andare avanti,e io vado senza fermarmi.
    Bello il tuo commento ti vedo bene come guerriera.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  28. Achab...ed è proprio nelle sconfitte e nei dolori che si diventa più forti...per esperienza te lo dico...Ti abbraccio forte e grazie per le tue parole...sei unico.Un abbraccio sincero.

    RispondiElimina
  29. Ciao Frufrupina,conosco il dolore e la sofferenza,e quello che dici è molto giusto.
    Grazie.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  30. Nulla si riesce ad ottenere senza lottare a lungo fino a consumarsi i muscoli e i tendini. Nulla ci viene concesso gratuitamente. Ogni piccola conquista costa molto, a volte troppo cara per le nostre misere ed umane possibilità...ma i nostri muscoli sono ormai d'accaio e le nostre gambe non sentono i graffi dei rami spinosi sul cammino...il dolore ci rende imbattibili e apre il nostro varco invisibile verso una luce sempre più nuova...ora possiamo raggiungerla perchè il dolore passato ci ha resi più leggeri...
    Corri dolce guerriero...corri!

    RispondiElimina
  31. ciao..sono contenta che qualcosa di buono ci sarà in questo racconto....è bello leggerlo...ciao..

    RispondiElimina
  32. Grazie :)

    Appena riesco a emergere un pò dal marasma darò un'occhiata più approfondita al tuo blog, per ora lascio solo una segno :)

    RispondiElimina
  33. Ciao Antonella,bello il tuo commento,certo senza sacrifici non arrivi da nessuna parte,ma io non mi fermo e vado avanti.
    Grazie che sei dalla mia parte,buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  34. Ciao Luigina,grazie,dopo la tempesta torna sempre il sereno.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  35. Ciao Lady(Maga)Morgana,grazie sei la benvenuta.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  36. ciao achab, grazie dei tuoi commenti,
    sempre belli i tuoi racconti,li leggo sempre con piacere. un abbraccio

    RispondiElimina
  37. Ciao Pierangela,grazie molto gentile,mi piace il tuo mondo fatto di foto.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  38. Ciao..Veramente una bella carneficina,speriamo nel ritorno di una calma e serenità consolidata.
    Buon weekend Amico achab.

    RispondiElimina
  39. Ciao Adamus,era giusto così,era come una sfida e non si poteva tornare,e loro non sono esseri aperti al dialogo.
    Buon fine settimana Amico.

    RispondiElimina
  40. Ciao Pierangela,grazie,buona domenica anche a te.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  41. Ciao Dublina,vuoi dire che bravo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  42. Ciao e grazie a tutte-tutti.

    RispondiElimina