lunedì 31 agosto 2009

oceanic 10 l'inizio - prima parte.

dove tutto ha inizio,ma non esiste una fine.
in data 5 gennaio 2011,siamo arrivati con una nave carica di apparecchiature elettroniche,macchine da assemblare,e generatori di corrente,sull'isola di zamoras.
un vento particolare,ci accolse allo sbarco.
siamo venuti sull'isola per un esperimento.
ci sono voluti molti mesi,per preparare tutto, costruire i laboratori,assemblare le macchine,e fare le prove.
l'esperimento,consiste nell'imbrigliare una sostanza segreta e sconosciuta nell'atmosfera.
per ultima cosa bisognava fare passare le tubature,collegate ad alcune macchine,tubature dove passava l'acqua per il raffreddamento,e con un processo di desalificazione,il sale rovina le macchine per l'esperimento.
abbiamo fatto svariati test,tutti con esito positivo,non restava che iniziare l'esperimento.
come si capisce l'esperimento è segreto,per vari motivi,uno è creare un tipo di energia alternativa,pulita e a costo zero.
il mattino del 5 maggio 2011,siamo andati a vedere le tubature se erano montate in modo giusto in mare,per pompare l'acqua senza ostacoli,questo tratto di mare è particolare,la spiaggia è ricca di granchi neri.
il posto per l'esperimento è stato scelto da un gruppo di scienziati di fama mondiale,l'isola di zamoras.
200 persone,tra uomini e donne lavorano a tutto questo.
di fronte a tutte queste macchine,anelli di condensazione,cavi superconduttori,magneti,turbine,generatori di corrente,la macchina per imbrigliare la sostanza segreta,aspettava di essere messa in moto,con i suoi tubi di acciaio puntati verso il cielo.
8 maggio 2011,il momento è arrivato,abbiamo acceso i generatori,messo in moto le grosse pompe idrauliche,per il raffreddamento dell'anello portante,nel momento che l'acqua è purificata dal sale,si schiaccia il tasto rosso dal quadro elettrico,l'acqua passa nella serpentina,al momento del passaggio si schiaccia il tasto giallo,poi il verde.
ero pronto di fronte al quadro e alle macchine,questo è il momento,schiacciai il tasto verde,fui investito da un esplosione da farmi ritrovare a 50 metri dalle macchine,ferito gravemente,ma vivo,la mia vista persa nell'esplosione.
camminai,tra corpi lacerati per l'esplosione,gente che urlava per le ustioni,poi il buio era calato dentro me.
iniziai a vagare,non so nemmeno io dove,sentivo le forze venir meno,poi il sonno,un sonno pesante,forse il coma.
sentivo il mio respiro,ero finito in un posto strano,ogni tanto mi svegliavo,ma era buio per me,non vedevo niente.
poi un giorno,sentii delle voci,erano voci di donna,cantavano,sentivo delle mani toccare il mio corpo,aprii gli occhi d'istinto,vedevo un ombra sul mio viso,mi addormentai.fine prima parte.
(dedico il mio scritto,a lei,che l'oceano sia in te.)

50 commenti:

  1. Ci siamo finalmente! Ecco il mistero dell'isola di Zamoras ....... l'epopea atlantidea si arrichisce di nuovi capitoli vertiginosi .Wow
    Adoro questi tuoi scritti da saga, e adoro le visioni, e le liriche sensuali e ......
    Hai capito che tra i felini riscuoti molto successo ? Allora mille miaaaaaoooouuuuuuu

    RispondiElimina
  2. grazie del tuo bellissimo commento,troppo buona,ti mando un abbraccio,e buona serata.

    RispondiElimina
  3. Ciao Achab!
    Sembra il prologo di un film di fantascienza.Sai, quelli da "fine del mondo".
    Carino!A me piace molto quel genere poi!
    Energia a costo zero e pulita?Mmm mi sa che i protagonisti subiranno molti sabotaggi allora...dovrebbero equipaggiarsi di tute ignifughe e resistenti alle esplosioni..

    RispondiElimina
  4. ciao guernica,sei ritornata,brava,grazie della tua visita,bello il tuo commento.

    RispondiElimina
  5. Mmmm...racconto intrigante, odore di mistero...buoni ingredienti per una storia ricca di suspense

    RispondiElimina
  6. grazie angelo azzurro,buona serata,un bacione.

    RispondiElimina
  7. mi ricorda un pò l'odissea ... Ulisse ripescato da un popolo di sole donne pronte a curarlo e diventare sue schiave "unico uomo in una società di sole donne" ... o forse sopravissuto a un'esplosione potentissima viene salvato da un popolo di mutanti che abitano gli abissi, discendenti di quel popolo che visse su di un isola di cui rimane solo la leggenda .... o forse... bè ora tocca a te

    RispondiElimina
  8. ciao strega61,bello il tuo commento,ma io sono di parte,non posso dire cosa mi ricorda,ciao.

    RispondiElimina
  9. ... e vabbè però mica puoi lasciarci con il dubbio della libera interpretazione ... uff!!
    :(

    RispondiElimina
  10. Aspetto con ansia la seconda parte!

    RispondiElimina
  11. Ciao achab, storia misteriosa e coinvolgente..sei grande achab! Buona serata

    RispondiElimina
  12. In attesa di continuare la lettura di questo tuo scritto pieno di suspense, ti saluto caramente e ti ringrazio di essere passato da me.

    RispondiElimina
  13. Come al solito ciò che scrivi mi prende a tal punto da portarmi via dal posto in cui mi trovo!
    Resta la curiosità di proseguire!
    Bellissimo!
    Baciotti Achab

    RispondiElimina
  14. buona serata strega61,aspetta,tempo al tempo,ciao.

    RispondiElimina
  15. ciao stella,grazie della tua visita,buona serata,un bacione.

    RispondiElimina
  16. ciao amico adamus,grazie troppo buono,buona serata.

    RispondiElimina
  17. ciao paola,grazie,un bacione.

    RispondiElimina
  18. ciao l'unastella grazie x i tuoi complimenti,sei molto dolce,anche a te tanti baciotti.

    RispondiElimina
  19. ciao ummagumma,buona serata.

    RispondiElimina
  20. sono d'accordo con Guernica... sggestivo il tuo racconto... fanascientifico

    Clelia

    RispondiElimina
  21. ciao clelia,grazie,un bacio.

    RispondiElimina
  22. Caro Achab,
    dovresti metterti a fare lo scrittore..te lo dico .. vai avanti, dai..
    stammi tanto bene grande Achab..
    ciao

    RispondiElimina
  23. Caro Achab...che dire?
    Mi inchino a cotanta fantasia!

    RispondiElimina
  24. grazie massimo,troppo gentile,che la forza e il coraggio siano in te,ciao.

    RispondiElimina
  25. grazie sara,sei molto gentile,ti mando un bacione.

    RispondiElimina
  26. mio caro, adoro questo genere di misteri! meglio di Lost oserei dire!! attendo trepidante la prossima puntata! un bacio

    RispondiElimina
  27. ciao inés,grazie sei molto gentile,alla prossima puntata,un bacione.

    RispondiElimina
  28. Sei tu il bambino?
    Bellissimo!!!

    RispondiElimina
  29. ciao stella,si sono io,grazie del bellissimo.

    RispondiElimina
  30. Che occhi sgranati, chissà cosa guardavi così rapito. MIAAOOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHHHHHH

    RispondiElimina
  31. ciao fel,non ricordo,forse un piatto di pastasciutta con sugo di pomodoro,ciao fel,bacione.

    RispondiElimina
  32. Occhi intensi e trasparenti. Lineamenti fini...mi sembri sognante.

    RispondiElimina
  33. ciao stella,grazie della tua visita,e del complimento,forse aspettavo l'ora di pranzo,buona serata.

    RispondiElimina
  34. e ciao...già... tornata... è stato buttato giù senza pensarci troppo!
    e tu come te la passi...? io sono rimasta un po' indietro..

    RispondiElimina
  35. ciao irene,la tua visita è un vero piacere,vado avanti,x questo il tuo scritto è bello,non serve pensarci troppo,è + vero,e tu stai bene?

    RispondiElimina
  36. ciao carissimo, ci sono, nonostante gli attacchi di cattiveria gratuita che ho ricevuto nei commenti e x email...ho resistito e rieccomi più agguerrita di prima.
    un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  37. ciao pierangela,grazie della tua visita,brava vai avanti,e fregatene,ciao un bacio.

    RispondiElimina
  38. Ciao achab... beh direi che mi piace... e sono sempre più curiosa di conoscere anche chi sta dietro all'artista.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  39. ciao sabina,grazie della tua visita,artista?troppo buona,grazie tanti baciotti x te.

    RispondiElimina
  40. Lettura gradevole, mi sono rilassata finalmente e grazie a te :-) Ultimamente troppo tristezza e stress (nei vari blog e nella vita )... aspetto il continuazione.
    Un caro abbraccio achab, e una serenissima buona notte, lisa

    RispondiElimina
  41. grazie del complimento,molto bello,è giusto battersi e andare avanti,grazie lisa un bacione e un abbraccio ciao.

    RispondiElimina
  42. ...coma, dal greco Koma, sonno profondo.

    RispondiElimina
  43. ciao marina,grazie della visita.

    RispondiElimina
  44. Sono rimasto incuriosito subito dalle prime parole: data 5 gennaio 2011, io appassionato di fantascienza l'ho letto tutto di una fiato.
    Aspetto con ansia la seconda parte.
    Il messaggio penso che ognuno se lo debba cercare dentro di sè, questa è una delle qualità di chi scrive e chi lo legge.
    Posso dirti che io ci vedo una sorta di denuncia verso la scienza o meglio la tecnologia, dove l'uomo crede di dominare tutto e tutti.
    Ma c'è sempre l'oceano, dove l'uomo non ha ancora imparato a sfidarlo ed è giusto così.
    Penso che il personaggio principale debba ancora arrivare..........ma è un mio gioco da lettore.
    Lorenzo

    RispondiElimina
  45. è il prologo di un lungo racconto fantasy che solo una persona speciale ti poteva ispirare...
    buon weekend
    ^___________^

    RispondiElimina
  46. ciao lorenzo,grazie della visita,bello il tuo commento,il personaggio principale è al centro delle storie che vive come x incanto nella foresta viola,buona serata amico lorenzo.

    RispondiElimina
  47. ciao pupottina,bel commento,diciamo che in parte è vero,il resto è x come vivo,buona serata.

    RispondiElimina
  48. interessante.. bellooo.. ciao buona domenica

    RispondiElimina