lunedì 29 giugno 2009

oceanic 6.

strada aperta,mi incanto a guardarti.
nel tuo passaggio è rinchiuso il vizio.
sublime attesa.
il sorriso della luna, da velato, diventa perverso.
faccio crescere in me un illusione,piano,è ancora debole,stato embrionale.
sole insicuro,il freddo nell'anima.
nel giardino del male,è entrato il bene,con un vestito di sogni,e un sacco di semi da piantare,per il nuovo corso.
porto con me un bagaglio particolare, fatto,di odio,amore,solitudine,paura,coraggio,e in un angolino in fondo, la morte,e i trucchi per illuderla.
il giorno penetra la notte,come amante nervoso che aspetta il suo turno,in un letto sfatto,caldo.
come animale da preda difficile da catturare,sacrificio antico,ma vivo,il sangue versato.
monoteismo primordiale.
come oceano, che lava le anime impure,e dona speranza,io non mi pento e salgo.
(dedico quanto scritto,a una persona speciale.)

41 commenti:

  1. Il bagaglio del passato può essere tanto pesante ,da uccidere,ma può dare anche una visione che ha la giusta prospettiva del futuro. Non scendere, segui l'onda, e il giardino si riempirà di fiori meravigliosi e rari. Un bacio felino

    RispondiElimina
  2. ciao fel,x questo pianto semi nuovi,grazie della visita,buona serata,ottimo commento,bacioni.

    RispondiElimina
  3. Oceano, il dio mitologico da dove tutto ha origine. L'unico dio della mitologia greca rimasto sempre al suo posto, anche dopo che Zeus aveva dominato il mondo. Anarchico e con la forza della corrente che tutto lava e tutto rigenera.
    Chissà, forse non hai scelto a caso i titoli di questi tuoi scritti. La tua forza interiore lo dimostra.
    Complimenti ancora.
    Lorenzo

    RispondiElimina
  4. ciao lorenzo grazie della visita e del tuo bellissimo commento,e dei complimenti,non esiste niente x caso,siamo in questo mondo x scoprire il nostro potenziale,e x capire dove ogni singola persona vuole arrivare,ancora grazie,ciao.

    RispondiElimina
  5. Achab sei semplicemente meraviglioso...
    Da Oceano si sono originati il mare, i fiumi, le sorgenti ed ogni corso fluviale... e dopo tutta la storia mitologica, come dice giustamente Lorenzo, Oceano rimane il più antico dei titani.
    Anch'io vorrei "bagnarmi nelle sue acque" per purificare il mio cuore...
    Questa tua composizione mi lascia del sublime !
    Ciao Achab, un bacione!

    RispondiElimina
  6. La persona a cui dedichi questa meravigliosa poesia deve esserne stata davvero lusingata.
    "nel giardino del male,è entrato il bene,con un vestito di sogni,e un sacco di semi da piantare,per il nuovo corso"...

    Le parole sono semplicemente fantastiche!


    Clelia

    RispondiElimina
  7. E sì, Achab, emozioni e sentimenti hanno anche il loro lato ombra...

    RispondiElimina
  8. Stupenda!
    Mi associo a Clelia, quel passaggio è particolarmente significativo, direi che racchiude il senso di tutti i versi!
    A presto!

    RispondiElimina
  9. Bravo come sempre, il mio achab.

    RispondiElimina
  10. ......e in un angolino in fondo, la morte, e i trucchi per illuderla.

    Si può davvero riuscire ad illudere la morte?

    La morte è sempre molto paziente. E saggia.
    E' lei che regala la sublime illusione di un trucco riuscito
    E' la valletta che passa gli oggetti magici al prestigiatore. Secondo un'ordine stabilito. Per creare l'illusione di poter dominare gli elementi universali. Gli porge gli oggetti adatti per assoggettare il tempo.
    Prolungarlo.
    Ridefinirlo.
    Ma in realtàlei che ha già stabiliuto la durata dello spettacolo.
    E quella dell'illusione.
    E non ci saranno deroghe.
    E' la valletta che dona al prestigiatore l'anima del mago. Lo illude. E lui si fida ciecamente di ciò che lei gli porge. E' concordato. Affinchè il trucco riesca.
    Lei è addetta all'attrezzistica.
    Lui, invece, a creare l'atmosfera.
    E' complicità. Non illusione.
    Un gioco di squadra.
    Ed è molto più bello.
    Perchè, a luci spente, anche il prestigiatore salutando il pubblico estasiato, sa che in fondo, era solo un trucco condiviso.

    E' molto bello il tuo racconto achab.
    Mi sono soffermata su questa tua frase perchè mi ha indotto a questa riflessione.
    Che naturalmente è personale.
    Ma ho pensato fosse bello condividerla.
    Con amicizia
    Marilena

    RispondiElimina
  11. Non so perchè, ma tu sai esprimere così bene quello che spesso penso! Bellissimo questo post! Grazie Achab! Anche tu puoi scrivermi privatamente! Mi farebbe molto piacere! Baci

    RispondiElimina
  12. grazie miryam,bello il tuo commento,e grazie del complimento,buona serata e un bacione.

    RispondiElimina
  13. grazie clelia della tua visita e del complimento,e grazie che mi segui,ciao.

    RispondiElimina
  14. grazie marina condivido il tuo commento,buona serata.

    RispondiElimina
  15. grazie luna della visita e del complimento buona serata.

    RispondiElimina
  16. grazi stella del tuo complimento,buona serata.

    RispondiElimina
  17. ciao marilena condivido pienamente il tuo commento,molto bello,uno tenta con le illusioni,poi è lei che decide,noi siamo solo spettatori paganti,di un film chiamato vita,ciao marilena e grazie.

    RispondiElimina
  18. ciao l'unastella,grazie della visita e del complimento,un bacio.

    RispondiElimina
  19. ciao e buon pomeriggio

    ^__________^

    RispondiElimina
  20. Bellissima... e fortunata la persona a cui l'hai dedicata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. ciao pupottina,buona serata.

    RispondiElimina
  22. ciao sabina grazie della visita,buona serata.

    RispondiElimina
  23. ciao ,bellissime parole ,stupenda poesia grazie per quello che scrivi ,e grazie per le parole dell'altra sera,anche tu se vuoi puoi scrivermi in privato senza doppio fine e solo se ti va,ti sento vicino ,grazie ancora per tutto ciao anna maria


    ,

    RispondiElimina
  24. ciao annamaria,grazie del tuo complimento,buona serata,bacio.

    RispondiElimina
  25. "il giorno penetra la notte,come amante nervoso che aspetta il suo turno,in un letto sfatto,caldo." bellissima immagine dell'intrusione della luce in un buio intimo e passionale. Bellissimo, davvero.

    RispondiElimina
  26. Parole meravigliose...leggerti è come lasciarsi cullare da quelle onde...il fluittuare di un'anima!

    RispondiElimina
  27. Ci,ao Achab,Hai visto mi sono iscritta fra i
    tuoi amici,Complimenti,parole bellissime..
    Nonna di Sara..

    RispondiElimina
  28. grazie antonella del complimento,buona serata.

    RispondiElimina
  29. grazie roberta della visita e del complimento,ciao.

    RispondiElimina
  30. grazie nonna di sara,bella sorpresa,buona serata e un bacio.

    RispondiElimina
  31. Caro Achab, dolce Achab, profondo Achab....
    quando leggo le tue composizioni mi vergogno sempre molto delle mie modestissime "parole in sequenza"...
    Sono molto belli tutti i passaggi di questo brano quindi citerò solo l'ultimo:
    "come oceano, .....,io non mi pento e salgo"
    ebbene l'oceano è la culla di ogni forma di vita, è l'inizio di tutto ciò che siamo e la vita è una cosa troppo importante della quale nessuno può fare a meno....
    Spero che la persona a cui hai dedicato queste splendide parole sappia riconoscere appieno il tuo valore!!

    un abbraccio dal cuore

    RispondiElimina
  32. grazie della tua visita e del complimento e del giusto commento,pasticcino,dolce pasticcino,non devi vergognarti di nulla,anche tu sei brava,molto brava,x il resto non ho una risposta precisa,ma spero di si,mi sento come oceano solitario,in una tempesta di scintille,buona serata,un bacio.

    RispondiElimina
  33. Dopo essere appartenuti al male fino a diventarne solitari, piccoli sovrani, è difficile spogliarsi del manto nero e accogliere, nudi e disarmati, la luce dell'amore...

    RispondiElimina
  34. e sempre bello leggerti,
    un bacio

    RispondiElimina
  35. ciao valentina,grazie della visita e delle belle parole.

    RispondiElimina
  36. ciao pierangela,grazie della visita,e del complimento,buona serata.

    RispondiElimina
  37. Pur nella mancanza di tempo (soprattutto ora) mi sono letto gli Oceanic. Devo dire che abbastanza di rado si trova un uso sapiente degli aggettivi e dei nomi come sai fare tu nelle tue poesie, achab. Ne vengono fuori ritratti e descrizioni psicologiche uniche.
    Bravo, achab!
    Sir

    RispondiElimina
  38. grazie sir,bello il tuo complimento,e il tuo commento,troppo buono,buona serata amico sir.

    RispondiElimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. I found wonderful your poem! Marlon goes well? My cats send purrs to him.

    RispondiElimina
  41. grazie della tua visita e del tuo complimento,i miei gatti sono tutti in buona forma,buon fine settimana elaine.

    RispondiElimina