giovedì 4 giugno 2009

la stazione.

stazione dei treni,sala d'aspetto.
umanità simile, ma diversa.
vi osservo da fuori,con calma.
immobili,silenziosi,come manichini.
nel vostro involucro,di carne,sangue,ossa.
la metamorfosi dell'intelletto non lascia spazio a strategie.
i vostri pensieri si incrociano,e si nutrono dell'apatia somministrata in modo subdolo.
mi piacerebbe capire,capirvi,sentire,ascoltarvi,per sondare i vostri incubi,sentirne il profumo.
statue ondeggianti,da via vai incerti,porte che si aprono,e porte che si chiudono.
stato di vita apparente,su corde invisibili,che legano una felicità breve.
veglia per persone sedute,con i loro bagagli per un lungo addio,dolore,speranza,guarigione.
avrei voglia di toccarvi,cantare,suonare una canzone.
vuole entrare,no grazie sono ancora vivo.

47 commenti:

  1. "vuole entrare,no grazie sono ancora vivo"
    Sembra che eri nel mondo dei morti... a vedere anime dannate, ma anche nel nostro mondo ci sono "morti viventi", quelli che ormai non hanno più un vivere interiore e hanno venduto l'anima all'odio per pochi spiccioli, anzi gratis.
    Che fine hanno fatto i valori umani?!?
    Grazie achab... stavolta credo di averti capito!
    Buona serata. Tutto bene?

    RispondiElimina
  2. grazie sabina si tutto bene,ora scendo nella foresta viola,vado a vedere se il drago si è addormentato,i valori umani mi chiedi,tienili stretti, ne hai,sono sicuro di si,notte sabina e baciotti,tu tutto bene.

    RispondiElimina
  3. Lo so che ne ho... era una domanda in generale.
    Anche tu li hai ne sono sicura.
    Io sto bene... Perché viola? E il drago si chiama per caso Marlon? Lo so, lo so... faccio troppe domande, ma lo sai che sono curiosona!
    Tu mi hai trovato e mo mi tieni! ;-)
    Bacioni e dolce notte... ti presto una stella...

    RispondiElimina
  4. Da questa sala d'aspetto non si sentono treni che partono o arrivano, allora usciamo da lì e prendiamo il primo che passa senza una destinazione preordinata incontro alla vita.
    Un abbraccio felino

    RispondiElimina
  5. ciao, come va? tutto bene? io prenderei volentieri un treno per andare in un luogo lontano da tutto e da tutti!!.
    Un abbracci forte!!!^_^

    RispondiElimina
  6. Bello questo post! Anche a me piace osservare le persone e cercare di capire cosa possano provare, sentire. E poi adoro la stazione! Buona giornata Achab.

    RispondiElimina
  7. Ma cos'è la porta dell'inferno dantesco:-))))?
    Anche a me piace osservare le persone e ancora di più inventare storie su di loro in base a come si comportano o come si vestono o come parlano!:-)

    RispondiElimina
  8. Bel post, bellissime parole. L'idea della stazione come luogo di transito in cui si mischiano i diversi destini delle persone mi ha sempre affascinato. Così come il cercare di immaginare le vite, le destinazioni e le motivazioni degli spostamenti delle persone in stazione. Complimenti, ciao, a presto

    RispondiElimina
  9. x sabina, la mia foresta è viola,perché ci sono i fiori di ibisco siriaco,piante con fiori viola,marlon vive con me nella foresta,il nome del drago è kirlian,ciao sabina e buona serata.

    RispondiElimina
  10. grazie della visita e del tuo bellissimo commento,ciao fel.

    RispondiElimina
  11. beh,raffaella,prendiamolo questo treno e via.ciao e grazie della visita.

    RispondiElimina
  12. grazie l'unastella della visita, è un ottimo punto di analisi e osservazione,buona serata.

    RispondiElimina
  13. grazie roberta della visita,buona serata.

    RispondiElimina
  14. grazie francesco del complimento,buona serata.

    RispondiElimina
  15. Ciao e grazie della spiegazione... ma non sarà l'ultima che ti chiederò!
    Buona serata anche a te.

    RispondiElimina
  16. ciao sabina,non farti problemi,a chiedere io sono tuo amico,baciotti e buona serata romanticona.

    RispondiElimina
  17. anche io,ti voglio bene,e ti mando altri baciotti.ciao sabina.

    RispondiElimina
  18. Mi vizi...!
    Passata bene la giornata?
    Bacioni a te.

    RispondiElimina
  19. Sai cosa sto facendo?
    Curioso tra i tuoi sostenitori e visito i loro blog. Alcuni già mi conoscono... grazie a te.
    Un abbraccio dolcissimo dalla tua romanticona.

    RispondiElimina
  20. si, diciamo di si,sono uscito dalla base,e ho pensato che la foresta è unica,x gli eletti,e x chi vuole venire a trovarmi,anche se entrati non si può tornare + indietro,tu come stai.

    RispondiElimina
  21. se ti conoscono grazie a me il merito è tuo xché sei forte, e le tue poesie sono molto belle.

    RispondiElimina
  22. Quasi quasi mi fai venir voglia di visitare la tua foresta... se solo fossimo più vicini...
    Io sto benino... qualche doloretto sempre ma è normale routine per me.
    Stasera mi sento un po' giù... :(

    RispondiElimina
  23. dove abiti,non ricordo,oggi mi sono battuto con i demoni x 4 ore,dai sta sù,xché 6 triste.

    RispondiElimina
  24. Provincia di Verona.
    Che è successo? Beh se sei qui a scrivere vuol dire che hai vinto tu, anche stavolta.
    Mah la mia tristezza viene anche senza un motivo reale, quel senso di vuoto che non riesco a scacciare.
    A volte, come adesso, vorrei sparire... cambiare la mia vita, ma non posso.

    RispondiElimina
  25. ti capisco,capita anche a me,sparire,non serve, tieni duro,e lotta a testa alta,questo serve,ti voglio dura e combattiva,ok?

    RispondiElimina
  26. scusa achab...ma volevo dare conforto a sab...
    dirle che...la vita ha i suoi movimenti ...cambia...cambia lei...quando meno te lo aspetti!

    parola di poetella, finalmente felice!

    e ciao a te, caro achab...bel post...
    piace a tutti noi l'atmosfera sospesa delle stazioni...
    In fondo tutta la nostra vita è una stazione...Via!
    di corsa a prendere il treno giusto!
    Lo riconosceremo!
    Tranquilli tutti...

    RispondiElimina
  27. grazie cara poetella amica del mio cuore,grazie del tuo intervento, baciotti.

    RispondiElimina
  28. Grazie achab, lo sono sempre, però ogni tanto cado, mi rialzo fino al prossimo cedimento, e così via.

    Grazie Poetella, vorrei tanto che cambiasse adesso e arrivasse quello che aspetto da una vita, ma forse il mio destino è questo ed è inutile che continui a sperare...

    Scusa achab... non voglio rubarti spazio con le mie paranoie.
    Ho scritto il mio vuoto, adesso.

    RispondiElimina
  29. non rubi nessuno spazio,sei la benvenuta da me,vado a vedere, e stai sù,è.

    RispondiElimina
  30. achab, hai firmato il mio guestbook?
    Devo ancora scoprire la tua interiorità.
    Con te mi è difficile.

    RispondiElimina
  31. ciao stella,ho firmato,scoprire la mia interiorità,serve,ma non serve,grazie della visita ciao stella,buon we.

    RispondiElimina
  32. Intendevo, conoscerti meglio.

    RispondiElimina
  33. ho capito,la mia interiorità,anche se all'esterno non sono messo male.

    RispondiElimina
  34. Bella la foto... è la tua foresta?
    Ciao achab un bacio.

    RispondiElimina
  35. ciao sabina,si è un punto della foresta,tutto bene oggi.

    RispondiElimina
  36. Ciao si va un po' meglio.
    Bel posto! Vivi in paradiso!
    Un bacio.

    RispondiElimina
  37. mah,paradiso e demoni mah,c'è qualcosa che non lega le 2 cose,è un bel posto si,ciao.

    RispondiElimina
  38. Beh i demoni non vivono lì, ma dentro di te... devi solo buttarli fuori, se vedessero il paesaggio forse cambierebbero casa.
    Io invece vivo in campagna, campi, frutteti, ortaggi, colline e montagne all'orizzonte. Il fiume Adige a 4 km circa.

    RispondiElimina
  39. beh,vivi in un bel posto,e un piacere comunicare con te,adesso mi inoltro nella foresta a dopo,ciao sabina.

    RispondiElimina
  40. Ciao achab, sono bellissime queste Tue riflessioni sul genere Umano, credo proprio che la stazione ferroviaria, con il suo andarevieni,gente che corre, gente che aspetta pensierosa, sguardi smarriti nel vuoto, sorrisi, baci abbracci , saluti tristi. è proprio una miniera di sentimenti...la stazione ferroviaria! Ciao, buon sabato e domenica.

    RispondiElimina
  41. ciao adamus,grazie della tua visita,buon fine settimana.

    RispondiElimina
  42. ciao achab... mi piace la tua stazione... brulica di vita e di emozione...
    anch'io ho un testo che ho intitolato "la stazione" composto 3 anni fa...me lo hai fatto rispolverare poichè l'avevo completamente dimenticato...
    Come va dentro la foresta?
    Spero ti inebri di naturalezza... Buon week end!

    RispondiElimina
  43. beh,sai miryam oggi mi sono battuto con i demoni,e sono vivo,poi ho fatto uscire kirlian,poi ho fatto un riposino,ho bevuto xchè mette sete battersi con i demoni,e adesso scendo alla spiaggia del granchio nero per accendere un fuoco,notte e sogni-blu.

    RispondiElimina
  44. Sai achab che mi piaci anche per queste tue lotte...sei sempre tu,alla fine il vincitore...
    Io non ne sarei sempre capace...come è fatto il tuo asse vincente?
    Spero che il fuoco illumini la bellezza della spiaggia... ed anche il granchio nero possa sorridere...Notte e sogni di fuoco!

    RispondiElimina
  45. grazie miryam,la notte è passata,è arrivato il giorno,ci aspettano nuove battaglie,ma noi siamo pronti,il fuoco alla spiaggia del granchio nero serve a tenere lontani gli spiriti aku,buona giornata miryam.

    RispondiElimina
  46. Hello! I wish God bless your week! Jesus will return very soon! Read the Holy Bible! Jesus Christ is the One Mediator between us, human, and God! Ask Jesus to come into your heart, repent of your sins and experience the true peace in your life! Peace that no one can take! Only Jesus saves the soul! Jesus loves you!
    Visit my blog http://blogdosultimos.blogspot.com

    RispondiElimina